Oltre i Business Digitali: 

Ecco come una sim e un cellulare hanno cambiato la mia vita…

Stanco dei soliti business in cui ti promettono guadagni stellari e passivi, grattandoti le palle davanti una spiaggia di Dubai?
Lascia che ti racconti allora del mio mestiere digitale, che mi ha portato dal bancone di un McDonald a gestire un’intera azienda…
Sappi però…

CHE DOVRAI LAVORARE SODO SE VORRAI AVERE UN PERCORSO SIMILE A QUELLO CHE HO AVUTO IO!

Sei pronto a spaccarti la schiena per te stesso e non per qualcun altro?

Oggi, mentre tanti sono alla ricerca disperata della bacchetta magica del successo digitale, ci sono persone comuni come me e te che, senza esperienza né particolari titoli di studio, stanno guadagnando onestamente online, utilizzando semplicemente un cellulare con una SIM, comodamente dalle loro case.

MA COM’È POSSIBILE TUTTO QUESTO?

In un’epoca in cui la tecnologia e l’accesso a internet consentono di intraprendere nuove vie per il successo finanziario, molti sperano di trovare la “pillola magica” in business digitali come il Self Publishing, il Trading, Amazon FBA ecc. rimanendo spesso a bocca asciutta.

Ti sei mai chiesto invece come sarebbe la tua vita se imparassi un mestiere digitale? 

Oggi la parola “mestiere” fa quasi paura alle persone, ma un mestiere digitale non è in alcun modo quello che pensi.

Con un mestiere digitale NON dovrai mai svegliarti all’alba per prendere il treno e viaggiare fino all’altra parte della città per arrivare in ufficio alle 8 o alle 9 di mattina, non dovrai sottostare a orari di lavoro incessanti o a capi che ti spremono fino all’osso e, soprattutto, non dovrai chiedere a nessuno le ferie, perché potrai lavorare dove vuoi e quando vuoi…

Un sogno vero?

Assolutamente si, ma sappi che per raggiungerlo dovrai impegnarti!

Ma allora perché mentre tutti quanti oggi parlano di business digitali passivi e boutique automatiche, io ti parlo di un mestiere digitale?

Un mestiere digitale non ha tutte le criticità di un business digitale, ad esempio puoi iniziare senza dover avere un budget da investire.

Infatti, come probabilmente già sai, per avviare e far crescere con successo un business digitale, bisogna avere una solida base economica

Un business digitale non può sostenersi da solo, infatti richiede investimenti significativi, sia in termini di tempo che di denaro

Per avviare un business digitale, devi essere pronto a fare sacrifici significativi

potresti trovarti nella situazione di dover richiedere finanziamenti bancari o di lavorare per lunghe ore senza guadagnare nulla e, soprattutto, è essenziale avere una solida base economica alle spalle per affrontare i periodi in cui non riesci a generare entrate.

Sto parlando del venditore telefonico…

E no… ti fermo subito!

So cosa stai pensando.

Tu stai pensando a questo, vero?

Assolutamente no, il mestiere di cui ti parlerò oggi non c’entra nulla con questa figura.

Ciò di cui ti parlerò oggi si avvicina molto di più a questo:

Non ci credi?

Ecco cosa dice Talent riguardo il mestiere del consulente telefonico, che delinea un guadagno che varia tra i 3000 e i 5000 euro mensili

Non sei ancora convinto?

Hai presente le migliaia di persone che stanno cercando di crearsi un’entrata online e, non sapendo da dove iniziare, decidono di acquistare corsi sul business di riferimento?

Quando compri un percorso o un prodotto high ticket, è normale volere delle informazioni al riguardo, quindi ti troverai a parlare con un venditore telefonico per ottenere informazioni e, se sei convinto, finalizzare l’acquisto. 

Il venditore che riesce a venderti il prodotto a cui eri interessato, riceve una commissione che varia dal 10% al 20% del prezzo totale del prodotto.

Quindi, se decidi di acquistare un corso dal valore di 2500 euro, in meno di 15 minuti, giusto il tempo di concludere l’acquisto, il venditore telefonico si è portato a casa 250 euro con la prima telefonata della giornata.

Siccome mi piace parlare sempre con i numeri alla mano, voglio fare qualcosa che nessun altro formatore nella vendita telefonica fa…

Ti ho incuriosito?

!!attenzione!!

Non ti sto in alcun modo dicendo che tu farai questi stessi risultati, tantomeno voglio vantarmi…

Ho realizzato questo video solo per farti capire il potenziale del mio mestiere e per dimostrarti che io vivo di ciò che insegno!

Ma allora perché sto condividendo con me le mie informazioni?

Il mercato della vendita telefonica è estremamente vasto, solo in Italia ci sono centinaia (se non migliaia) di aziende che ricercano questa figura, quindi c’è non solo posto per tutti… 

…Ma io stesso sono alla ricerca di venditori esperti per espandere l’azienda che gestisco!

Andiamo però per gradi e prima di spiegarti bene come funziona questa professione, lascia che mi presenti e ti spieghi in che modo un cellulare e una sim hanno davvero cambiato la mia vita… 

CHI SONO:

DAL BANCONE DI UN MCDONALD ALLA GESTIONE DI UN’AZIENDA

Sono Riccardo Donati, braccio destro di Tindaro Battaglia, un imprenditore italiano con due aziende in Italia dal fatturato di oltre 35 milioni di euro e punto di riferimento in Europa per il Business digitale.

Opero nel settore della vendita dal 2019, sono partito da semplice venditore telefonico all’interno della 3B Solutions, una delle aziende di Tindaro, e ho chiuso l’anno con circa 70.000 mila euro di guadagno, investendo solo ogni mese in ricariche telefoniche da 10 euro.

Attualmente ricopro il ruolo di Sales Coach presso la 3B Solutions, sono un consulente tra i più qualificati in Europa e da tempo ormai sono entrato nel mondo dell’imprenditoria a 360 gradi.

La mia passione per la vendita

La mia passione per la vendita mi ha portato a dedicarmi a tempo pieno a questa attività, lavorando continuamente per migliorare le mie competenze, guidando quello che è il mio team di venditori telefonici.

In questi anni ho ascoltato, attraverso delle consulenze personalizzate, tante di quelle persone che neanche riusciresti a immaginare: da imprenditori, a casalinghe a studenti universitari, persone di qualsiasi età, provenienza e stile di vita.

Persone che si sono ritrovate con le tasche vuote e la testa in confusione perchè si sono fidate delle promesse irrealizzabili dei primi ventenni di turno, i quali vendevano illusioni e promettevano la vita alla Christian Gray, ovvero una vita piena di soldi, lusso, auto e donne.

oggi posso dire con orgoglio…

…di aver aiutato alcune di queste persone (non ho la presunzione di dire tutte) ad uscire dal vortice di queste menzogne e ad iniziare un vero percorso di crescita finanziaria e personale REALE.

Sulla base della mia esperienza ho creato quello che inizialmente era un programma interno per i miei venditori, un programma contenente tutta quella che è l’arte della manipolazione (Etica ovviamente) e come saperla sfruttare all’interno della vendita telefonica.

Questo programma ha portato dei risultati enormi, ad oggi i miei venditori guadagnano quanto me agli albori della vendita, ovvero circa 70.000 mila euro all’anno, sfruttando l’arma più grande che l’uomo possiede:

LA PAROLA.

Il motivo per cui ho deciso di renderlo pubblico nasce dalla necessità mia personale di avere venditori cazzuti all’interno del mio team, venditori che non trovano le solite scuse “eh ma è domenica..” “eh ma ho i figli ecc.”

Sti benedetti figli li vuoi mandare nelle migliori scuole? Vuoi smetterla di dirgli “no non possiamo” o stare a casa tu la Domenica per permettere loro di uscire con gli amici? Vuoi ripagare i tuoi genitori di tutto quello che hanno fatto per te? Vuoi avere quella rivalsa tanto attesa che ti garantisco sarà una delle più grandi soddisfazioni della tua vita?

So che queste frasi vengono spesso abusate nel mondo della formazione da molti “guru”, il problema è che se dietro queste frasi viene presentato il corsettino da 4 soldi scopiazzato, allora sono promesse vane…

Ma se dietro tali promesse c’è tutto quello che ti ho dimostrato fino ad ora e soprattutto una REALE ESPERIENZA, allora il discorso cambia non sei d’accordo?

Quindi prenditi 10 minuti del tuo tempo e leggi attentamente quanto ho scritto perché non solo andrò a spiegarti come diventare un venditore telefonico con un potenziale di guadagno di circa 70 mila euro l’anno, ma ho inoltre preparato una sorpresa che svelerò soltanto alla fine del video.

Facendo qualche passo indietro, come ti ho già detto in questi anni ho ascoltato e curato tantissime persone.

Molte delle loro storie mi hanno riportato indietro nel tempo… 

Oggi mi vedi così, un uomo in carriera, ben vestito, un uomo realizzato e che può permettersi una bella vita, vivo alla Las Palmas (non in un paese in black list come Dubai, ma alle Canarie in Spagna) e inseguo ogni giorno i miei obiettivi, ma non è sempre stato così.

La mia storia inizia a Roma, ma non dalla bella Roma dei Parioli, dove i figli nascono già con la gucci in mano e con un conto corrente a 7 zeri.

Io vengo da Casalotti, una borgata di Roma, una di quelle zone dove le strade sono strette e le case sembrano essere l’una sopra l’altra, un quartiere difficile, ma pur sempre casa.

Fino all’età di 13 anni ho vissuto quella che potremmo considerare una vita normale, andavo a scuola, nel pomeriggio giocavo a calcetto con gli amici, una normale vita da tredicenne insomma.

All’età di 14 anni poi tutto è cambiato: purtroppo mia mamma si ammalò di cancro e con mio padre invalido dall’età di 40 anni, mi ritrovai da solo a portare avanti una famiglia intera.

Un bambino di 14 anni non è pronto a farsi carico di una responsabilità così grande, ma purtroppo non avevo alternative…

Ben presto fui costretto ad abbandonare gli studi e non solo, mi sono dovuto rimboccare le maniche abbandonando la mia adolescenza

Ero l’unico membro della famiglia in grado di lavorare, e dovevo farlo per poter sopravvivere.

Per sei lunghi anni ho vissuto tra due mondi: di giorno, indossavo i miei vecchi vestiti da muratore, lavorando sotto il sole cocente. 

Mentre la sera mi mettevo il grembiule per servire ai tavoli come cameriere in una piccola trattoria del quartiere.

È stato un periodo davvero difficile, mi alzavo al mattino presto ancora stanco dalla giornata precedente e lavoravo fino a notte fonda senza quasi mai vedere la luce del sole. 

Non avevamo i soldi nemmeno per accendere i termosifoni in inverno, tanto che ricordo che la sera mi rannicchiavo sotto due coperte pesantissime, cercando di soffocare le lacrime colme di rabbia e disperazione. 

I miei sforzi infatti non erano ben pagati, nonostante facessi due lavori venivo sempre visto come il “piccolo della situazione” quindi una preda facile da sfruttare.

Fortunatamente però, in tutta questa drammatica situazione, mia mamma riuscì a vincere il suo male e a riprendersi.

Non so dirti quanto ero felice… finalmente mamma stava bene e tutti i calvari in giro per gli ospedali di Roma erano terminati!

Ma la felicità però non durò molto a lungo…

Ho un po’ di difficoltà a condividere con tutti questa parte di storia, ma è giusto che tu sappia fino in fondo chi ti stai parlando…

Mia mamma guarì che io avevo raggiunto l’età di 20 anni…

Durante gli ultimi 6 anni mi ero completamente annullato, non avendo coltivato passioni, amori o amicizie, mi ritrovai completamente spaesato.

Tutti gli altri ragazzi normali vivevano la loro spensieratezza all’università, le uscite con gli amici, le esperienze fuori porta. 

Io invece ho rischiato di perdermi cadendo nel profondo baratro della depressione.

Così sono finito in cura da uno psicologo, ma la mia depressione era così forte da spingermi a frequentare uno psichiatra e iniziare ad assumere psicofarmaci…

Mi sentivo perso, senza uno scopo nella vita. 

Speravo che gli psicofarmaci potessero sollevare il mio spirito e allontanare i demoni che tormentavano la mia mente, ma erano solo un palliativo

Mi aggrappavo a quelle pillole come fossero il mio unico faro di speranza, la mia unica via d’uscita da quel buio senza fine

Trascorrevo le mie giornate immerso tra bar affollati, sale slot chiassose e locali da biliardo, sprecando quei pochi soldi che mi rimanevano in scommesse e avvicinandomi sempre di più a un ambiente estremamente pericoloso.

Fortunatamente però la mia salvezza arrivò nel 2015 quando mi fidanzati con Valentina, la mia compagna, che conoscevo dall’età di 9 anni, quando giocavamo insieme nei vicoli polverosi della nostra borgata. 

Anche Valentina stava affrontando un periodo molto buio della sua vita, insieme siamo stati la luce in fondo al tunnel l’uno per l’altro, perciò in quel momento di perdita totale ci siamo scambiati una promessa solenne, una promessa che mi ha permesso di arrivare dove sono ora

ovvero quella di tendere una mano l’uno all’altro, lottando insieme per trovare un lavoro che potesse strapparci da quella spirale spaventosa e potesse darci speranza per il futuro, lontano da tutta quella merda!

Così dopo aver inviato diversi curriculum, un giorno finalmente intravidi un barlume di speranza: 

McDonald’s mi contattò per un colloquio di lavoro! 

L’emozione che ho provato in quel momento è difficile da descrivere; all’epoca questa possibilità rappresentava la mia più grande ambizione.

Lasciare il grembiule e il cantiere sembrava essere la realizzazione di una vita intera

Così con il cuore gonfio di speranza mi sono immerso nel lavoro presso McDonald, sperando di fare carriera e diventare un manager, ma anche qui le sorprese non si sono fatte attendere.

Stavo oltre 12 ore fuori da casa, quasi 3 ore di viaggio per andare e tornare in treno, 8 ore di turno più un’ora di pausa pranzo. Tornavo a casa, dormivo quelle poche ore e ricominciavo… 

Tutto per poco più di 800 euro mensili con contratto da stagista.

Questo però non mi pesava, la mia ambizione di diventare un “manager” era più forte delle difficoltà: ecco, questa è una caratteristica che mi porto ancora addosso, combattere per ciò che voglio e non fermarmi mai.

Sul posto di lavoro avevo stretto amicizia con alcuni colleghi con cui passavo spesso del tempo. 

Mi sentivo a mio agio con loro, così un giorno ho condiviso i miei sogni e le mie ambizioni, raccontando del mio desiderio di diventare un manager.

Ma, ahimé, quella confidenza si rivelò una trappola

Le stesse persone che credevo fossero miei amici iniziarono a deridermi e a definirmi lo “zimbello del McDonald“. 

Per loro sembrava impossibile che uno stagista con uno stipendio di 800 euro al mese potesse aspirare a qualcosa di più nella vita.

Inseguire un ideale quando hai tutto contro di te è come camminare controcorrente in un fiume in piena

Tutti i grandi uomini e grandi donne di successo sono partite da un qualcosa in cui hanno creduto, quindi perché io non avrei dovuto farlo?

In quel McDonald mi sentivo costantemente attaccato da ogni direzione. 

Era come se l’ambiente stesso si fosse trasformato in un campo di battaglia, dove il bullismo e il mobbing erano all’ordine del giorno.

Le parole taglienti, gli sguardi sprezzanti, i piccoli gesti di cattiveria quotidiana erano diventati il mio pane quotidiano

Ogni mattina, entrando in quel locale, sapevo di dover affrontare un nuovo round di battaglia, e ogni sera tornavo a casa sfinito, emotivamente e fisicamente.

Un giorno il treno fece ritardo di un’ora, così per non stare seduto a far nulla su una panchina iniziai a guardare le vetrine dei diversi negozi. 

Nella vetrina di una libreria era esposto un libro che catturò la mia attenzione, era intitolato “Padre Ricco Padre Povero”, così decisi di comprarlo.

Migliore decisione nella mia vita, ho ancora quella copia nella mia libreria.

La lettura di “Padre Ricco, Padre Povero” è stata una vera e propria svolta nella mia vita. 

Mi ha aperto gli occhi su concetti fondamentali riguardanti il denaro, gli investimenti e la libertà finanziaria, che fino ad allora non avevo mai minimamente considerato.

Dopo aver terminato il libro, ho sentito un impulso irrefrenabile di voler approfondire ulteriormente gli argomenti appresi. Così ho iniziato a leggere libri di imprenditoria e crescita personale, desideroso di ampliare la mia conoscenza e di applicare ciò che studiavo nella mia vita.

Ogni pagina che leggevo mi faceva sentire sempre più determinato e motivato. Avevo finalmente trovato un percorso che risuonava profondamente con me, un modo per crescere personalmente ed economicamente.

Un’altra cosa che avevo capito era che il McDonald non era il posto per me: 

lavorare in un ambiente che nutriva un ciclo di schiavitù dove a guadagnare erano solo per i piani alti, non era ciò che desideravo per il mio futuro. 

 Così mi sono allontanato da tutto quel marcio e nel 2019 ho scelto di fare una mossa coraggiosa, ho acquistato un corso di vendita telefonica con i risparmi che avevo messo da parte nel tempo.

Attenzione, non per fare il call centerista bensì, come avevo imparato dai miei libri, per imparare il mestiere della vendita, una delle skill in assoluto più pagate al mondo se utilizzate bene.

Fino al 2020 ho investito tutte le mie energie nell’allenamento per raggiungere l’eccellenza, con un solo obiettivo fisso nella mente: diventare uno dei migliori nel mio settore. 

 E poi, il 19 gennaio 2020, il giorno del mio compleanno, ho ricevuto il regalo che ha cambiato la mia vita.

Tindaro Battaglia, un gigante nel campo della formazione online, ha accettato la mia candidatura!

Era come un sogno diventato realtà; finalmente avevo davanti a me l’opportunità reale di fare carriera.

Ora, immaginate per due secondi un ragazzo che ha vissuto sulla sua pelle la miseria e che ha fatto qualsiasi lavoro solo per avere il pane in tavola, entrare a far parte del team di vendita di Tindaro Battaglia… questo mi diede una grandissima carica e sicurezza.

Ho sempre fantasticato su come sarebbe stato entrare a far parte di un’azienda multimilionaria, ma quando finalmente sono entrato nella 3B Solutions, l’azienda di Tindaro, ho scoperto che la realtà superava ogni mia aspettativa.

All’interno della 3B Solutions ogni singola persona era lì con un’unica missione: fare soldi.

Era evidente fin dal primo giorno che Tindaro aveva instillato una cultura aziendale incentrata sull’ambizione finanziaria, d’altronde un’azienda che già nel 2019 aveva superato i 20 milioni di euro partendo completamente da 0, non poteva avere una mentalità diversa.

Entrai come venditore telefonico, vendendo i percorsi di formazione di Tindaro e percependo il 10% su ogni prodotto venduto.

Potrebbe sembrare una follia per molti di voi che state seguendo questo video, ma lasciatemi spiegare.

Quando ho iniziato nel settore delle vendite, mi sono trovato di fronte a prodotti con prezzi che andavano da 1000 a 20.000 euro

Ogni vendita, anche su un prodotto di appena 2000 euro, mi avrebbe garantito una commissione di 200 euro.

2 mesi… Questo è il tempo che impiegai per riuscire a raggiungere il mio primo stipendio online.

Conclusi infatti il terzo mese con un guadagno di ben 2563 euro…

In un solo mese avevo guadagnato quanto 3 mesi al McDonald’s, lavorando da casa una media di 4/5 ore al giorno.

Da quel momento è stato un crescendo e conclusi il mio primo anno generando un totale di ben 70 mila euro…

I miei genitori stentavano a crederci e ho avuto anche una bella rivalsa su tutti i miei ex colleghi del McDonald!

Mi viene in mente quella iconica scena del film “The Wolf of Wall Street” in cui Di Caprio, nei panni di Jordan Belfort, mostra la fattura da 70 mila dollari al suo futuro socio totalmente incredulo… 

Ecco immaginate la stessa scena ma con i miei genitori!

Detto questo arriviamo ad oggi, il Riccardo Donati del 2024.

Detto questo arriviamo ad oggi, il Riccardo Donati del 2024. 

Grazie alla mia ambizione e determinazione, oggi dirigo in prima persona la 3B Solutions, tenendo fede alla promessa scambiata nel 2015 con la mia compagna Valentina, riuscendo non solo a svolgere un mestiere online estremamente profittevole, ma offrendo anche a Valentina la mia stessa possibilità!

Oggi posso prendermi cura dei miei genitori, posso andare a trovarli a Roma quando voglio e soprattutto posso dire che insieme oggi ci siamo presi la rivincita su tutti gli schiaffi che la vita in passato ci ha dato.

Se nel 2020 in un anno ho totalizzato 70 mila euro, oggi supero i 10 mila AL MESE.

Però sai, non ho rancore verso il mio passato, almeno non più, perchè ogni situazione che viviamo, se vista dalla giusta prospettiva, può essere il tassello che ti porta ad essere ciò che sei oggi.

Questo successo non sarebbe stato possibile se non avessi coltivato un profondo senso di rivalsa personale. Ma, ancor più importante, grazie al fatto di aver comprato quel video corso nel 2019.

Bene, se sei arrivato fin qui ti starai chiedendo quale sorpresa ho riservato per te… 

Se ti dicessi che anche tu potresti avere la possibilità di fare lo stesso percorso e diventare un venditore telefonico dal potenziale di 2, 3 o 5000 euro al mese?

CONOSCI GIÀ ART OF SELLING?

Come ti ho già detto, sto cercando dei venditori telefonici per espandere il mio team di vendita all’interno della 3B Solutions, non solo, molte aziende che io stesso ho formato sono alla ricerca di venditori telefonici, confermando ancora una volta come sia uno dei mestieri più ricercati!

Inoltre, ti ho fornito dati concreti e risultati tangibili che dimostrano quanto sia profittevole questo mestiere.

Un mestiere che nel lungo periodo può aprirti la strada per raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi, consentendoti di avviare il tuo business grazie all’esperienza acquisita nel campo e alle risorse finanziarie accumulate nel tempo.

Se sei veramente deciso e pronto a intraprendere questo percorso, sono qui per darti tutto il supporto di cui hai bisogno grazie a:

Art Of Selling non è il classico videocorso di vendita, ma è un vero e proprio percorso che ti accompagnerà non solo nell’apprendere tutti i principi della vendita, ma anche ad acquisire il giusto mindset da vero imprenditore digitale!

Infatti ti spiegherò diversi interessanti retroscena dietro aziende del calibro della 3B Solutions, ti mostrerò come nel mondo dell’imprenditoria conoscere altri imprenditori può risultare fondamentale e come il ruolo di venditore ti può permettere di aumentare il tuo network di conoscenze.

Tuttavia, devo dirti chiaramente che questo lavoro non è adatto a tutti, quindi è importante per me valutare attentamente se sei davvero idoneo per questa opportunità. 

Mi spiego meglio.

La politica che io e Tindaro adottiamo da anni e che non ci ha mai deluso, è quella di privilegiare la qualità rispetto alla quantità

In altre parole, non miriamo a vendere i nostri percorsi a chiunque, ma solo a coloro che riteniamo idonei, soprattutto in questo caso dove c’è in palio l’occasione di poter lavorare per me.


Per far si che io capisca se tua sia idoneo o meno, prenota ora una consulenza cliccando il bottone qui in basso, in pochi secondi sarà proprio uno dei MIEI consulenti a risponderti, così non solo avrai le informazioni che ritieni necessarie, ma potrai vedere tu stesso come funziona questo tipo di lavoro con persone che io ho formato.

PREZZO ART OF SELLING

2000 euro

Dimentica questo prezzo! 

Promo lancio esclusiva e valida fino a Lunedì 1 Aprile, scopri la promo lancio contattando direttamente me o i miei consulenti

BONUS ARt OF SELLING 1:

297€

GRATIS!!

Percorso esclusivo con all’interno due bonus, progettati per capire come muoverti a livello fiscale per incassare i tuoi guadagni in Italia, arricchito da una profonda immersione nel mindset ideale di un venditore telefonico.

Esplorerai quindi non solo le strategie fiscali ottimali, ma anche le modalità di pensiero e i ragionamenti critici necessari per eccellere nel settore delle vendite telefoniche.

BONUS ARt OF SELLING 2:

497€

GRATIS!!

Attraverso questo modulo bonus dedicato ai buyers cognitivi, apprenderai come mobilizzare efficacemente le leve emotive per connetterti e convincere i tuoi potenziali clienti.

Questa lezione si distingue per la sua importanza cruciale: ti fornirà gli strumenti per utilizzare queste potenti tecniche con responsabilità ed etica. Ti guiderò infatti nel percorso di utilizzo delle informazioni in modo costruttivo, evitando di promuovere prodotti o servizi non necessari ai tuoi clienti, proteggendo così la tua integrità professionale e l’immagine dell’azienda per cui andrai a lavorare.

All’interno di “Art Of Selling”, esploreremo insieme il concetto di manipolazione etica, enfatizzando come l’onestà e la trasparenza possano non solo elevare le tue vendite ma anche costruire relazioni di fiducia durature con i tuoi clienti.

COSA IMPARERAI STUDIANDO

ART OF SELLING

faq

Dipende dalle aziende per cui andrai a lavorare, io consiglio il full time per riuscire a raggiungere determinati risultati, ma se all’inizio sei in difficoltà perché hai già un lavoro, puoi concordare con l’azienda di ricevere meno contatti da chiamare e decidere tu quanto tempo dedicare al tuo lavoro. In questo modo puoi iniziare tranquillamente part time, dedicando 2/4 ore al giorno. È chiaro che, soprattutto all’inizio, fare un part time ti porterà più lentamente a raggiungere i tuoi obiettivi, nello stesso tempo però ti crei un’alternativa e un’entrata in più.

Assolutamente si, all’interno del percorso di insegnerò un metodo che ti permetterà di acquisire una grande padronanza nell’arte della vendita e non solo… Ti ricordo che il consulente telefonico non è il classico venditore che rompe le scatole alla gente, le persone chiederanno di parlare con te e ti vedranno come un vero esperto nel settore, quindi non ti giudicheranno anzi, avranno una sorta di reverenza nei tuoi confronti perché potresti risolvergli un loro problema. Quindi puoi assolutamente vincere la timidezza poiché, se lo farai bene, questo lavoro può portarti ad aiutare molte persone.

Intraprendendo un mestiere e non un business digitale, al di fuori della formazione l’unico altro costo che avrai sarà la ricarica telefonica che dovrai fare ogni mese nel tuo telefono per poter chiamare i tuoi contatti fine. Non ci sono costi nascosti o investimenti da fare.

Chi mi conosce sa che non mi metto a fare promesse perché tali risultati dipendono esclusivamente da te. Posso portarti però dei dati basati sui risultati che hanno ottenuto le persone che ho formato. Ci sono miei studenti che hanno iniziato il loro primo mese come venditori normali, per poi essere promossi a sales coach il secondo mese, permettendo loro di guadagnare in realtà molto più di 3000 euro al mese in meno di 2 mesi. È anche vero però che queste persone si sono messe in gioco, hanno mandato le loro candidature alle aziende e, grazie alla mia formazione, si sono guadagnate il loro posto. Quindi se sei un tipo ambizioso posso dirti che potresti iniziare a guadagnare già dai primi mesi che inizi a lavorare per un’azienda, ma quanto dipenderà esclusivamente da te. La vendita è un business con un grandissimo potenziale ma è anche molto meritocratica.

Non necessiti di alcuna conoscenza. Anzi, se non hai conoscenze di marketing o vendita è meglio, perché eviterai di dover riprogrammare la tua mente eliminando informazioni totalmente errate acquisite da presunti guru del settore.

Dipende, questo corso in realtà potrebbe ribaltare letteralmente le sorti del tuo business perché potresti implementare un team vendita all’interno del tuo ecosistema. Ovviamente è da valutare, quindi ti consiglio di contattare il mio team di consulenti che, a seguito di un’attenta analisi della tua situazione, ti potranno dire se questo percorso potrebbe o meno fare al caso tuo.

Potrai contattarci quando lo desideri, al numero verde gratuito 800476000 o direttamente su whatsapp