Dove vendere prodotti digitali (e perché evitare marketplace)

Vendere prodotti digitali ti offre numerose opportunità, poiché ti permette di raggiungere un vasto pubblico senza i costi di produzione e distribuzione associati ai beni fisici.

Quello che conta, però, è scegliere la piattaforma giusta per la vendita dei tuoi prodotti digitali. Solitamente sentirai dire che possono essere venduti su marketplace come, ad esempio, Amazon per citare il più famoso.

Queste sembrano delle soluzioni allettanti, per facilità d’uso e per molte altre ragioni che potrebbero farle apparire vantaggiose.

In realtà non è così. Perché la soluzione migliore per vendere prodotti digitali è farlo attraverso piattaforme dedicate o attraverso il tuo sito web.

Valuteremo insieme tutti i vantaggi, ma sappi, in primo luogo, che questo ti permette di mantenere il controllo totale sui tuoi prodotti digitali, sulle strategie di marketing, sui dati dei tuoi clienti.

Inoltre, potrai evitare le commissioni elevate e le regole restrittive imposte dai marketplace, così da massimizzare i profitti e personalizzare l’esperienza di acquisto.

Ho creato per te una lezione gratuita su come realizzare prodotti digitali e crearti una seconda entrata. Sulla base della mia esperienza e all’aiuto dell’intelligenza artificiale potrai creare un business profittevole basato proprio sui prodotti digitali.

Dove vendere prodotti digitali

Quando si parla di vendere dei prodotti digitali, uno degli aspetti più importante riguarda il dove venderli.

Proprio a tal proposito, è bene sottolineare alcuni dei più grandi problemi che potrebbero affliggere il tuo business.

Oltre al vendere prodotti di scarsa qualità, un errore molto comune è quello di utilizzare le piattaforme sbagliate, come Amazon, Etsy, Ebay.

Questo può portarti una serie di svantaggi per il tuo business e sono qui a spiegarti innanzitutto perché e, soprattutto, quali alternative prendere in considerazione.

Se vuoi guadagnare uno stipendio extra con i prodotti digitali, in 60/90 giorni, i miei consigli sono tutto ciò che ti serve, soprattutto se sei un lavoratore dipendente che sta cercando nuove opportunità online, sfruttando soprattutto l’intelligenza artificiale, per avere più tempo libero e più denaro.

In molti ti diranno di scegliere il self publishing o di iniziare proprio vendendo sulle piattaforme che ho citato.

Perché non farlo? Perché in questo modo andrai a consegnare le chiavi del tuo business a soggetti terzi, che potranno farti perdere tutto da un momento all’altro.

Per questo motivo, è importante, saper scegliere dove vendere i prodotti digitali ed è per questo motivo che ho creato la mia lezione gratuita che ti permette di approfondire il discorso e di andare a scegliere solo le soluzioni migliori, che superano tutte le barriere dei marketplace tradizionali.

Quali sono i marketplace tradizionali per la vendita di prodotti digitali

Per la vendita di prodotti digitali, esistono diversi marketplace tradizionali che spesso vengono utilizzati.

Tra questi troviamo, ad esempio, Amazon Kindle Direct Publishing (KDP), che viene usato per pubblicare soprattutto e-book, Udemy, per la vendita di corsi online, Etsy, che viene usato anche per i prodotti digitali, ma non solo.

Inoltre abbiamo, l’Apple App Store e il Google Play Store, che sono pensati per chi vende app e contenuti digitali.

Si tratta di marketplace che ti offrono visibilità e strumenti necessari per la vendita di una vasta gamma di prodotti digitali, permettendoti così di concentrarti soprattutto sulla qualità dei contenuti.

Ma attenzione, perché di sicuro non è tutto oro quello che luccica. Queste piattaforme, se da un lato offrono alcuni vantaggi, dall’altro hanno diversi limiti che dovresti considerare se il tuo obiettivo è quello di fare profitto.

Perché evitare i marketplace

Come detto, i marketplace potrebbero apparire come la soluzione più semplice e immediata. Devi però tenere presente alcuni fattori.

In primo luogo, scegliendo queste piattaforme affidi il tuo prodotto alla volontà di parti terze che, quindi, possono decidere cosa farne.

Inoltre, significa accontentarsi di un margine di profitto molto basso, che di certo non corrisponde al vero valore del tuo lavoro e del prodotto che vendi.

Come vendere prodotti digitali

Vendere prodotti digitali rappresenta un’opportunità straordinaria che potrai utilizzare per monetizzare le tue competenze e per mettere a frutto la tua creatività.

Senza dubbio, l’aumento dell’uso di internet, la digitalizzazione e il periodo del Covid, hanno reso sempre più noti ebook, software, corsi online e molto altro ancora.

Cosa accomuna tutti questi prodotti? Offrono ampi margini di profitto, soprattutto perché non richiedono costi di produzione fisici e possono essere distribuiti istantaneamente a livello globale.

Anhe la scalabilità è un altro grande vantaggio: una volta creato il prodotto, può essere venduto infinite volte senza costi aggiuntivi significativi.

Quello che conta, però, è sapere come vendere i prodotti digitali, perché questo è un dettaglio essenziale per il successo del tuo business.

La prima cosa che devi sapere è che quello di vendita è un processo alquanto strutturato che, sostanzialmente, include tre fasi principali che sono creazione, strategia di marketing e implementazione.

Questo percorso può essere aiutato dall’intelligenza artificiale, che è la migliore alleata quando si deve costruire un business che ti permetta di guadagnare una seconda entrata extra.

Entriamo nel dettaglio, scoprendo insieme tutte le fasi di creazione e vendita di un prodotto digitale.

Vedi anche: come vendere prodotti digitali.

Creazione

La prima fase è quella di creazione di un prodotto digitale, che inizia con l’identificazione di una nicchia di mercato e con la comprensione di esigenze e bisogni del tuo pubblico target.

Va da sé che il processo in questione richiede una ricerca preliminare, che dovresti fare per assicurarti che il tuo prodotto risponda a una domanda reale e che non sia semplicemente frutto di un’intuizione sbagliata.

In questa fase dovresti includere l’analisi delle tendenze di mercato, lo studio dei concorrenti, i sondaggi con i potenziali clienti.

A tal fine puoi utilizzare molti strumenti come, ad esempio, Google Trends, forum, sondaggi online: tutto ti può servire per raccogliere informazioni preziose su ciò che il tuo pubblico desidera e su quali sono i problemi che cercano di risolvere.

Dopo aver individuato la tua nicchia con precisione, lo step successivo è quello dello sviluppo del prodotto stesso.

Questo passaggio può includere la scrittura di un ebook, la progettazione di un corso online, la creazione di un software, la composizione di musica o di immagini digitali.

In tutto questo può venirti in aiuto l’intelligenza artificiale ma alla base dovrai fare una ricerca approfondita degli argomenti trattati.

Quando si realizza un prodotto digitale, è sempre importante creare contenuti interessanti in base alle esigenze del tuo pubblico.

Ad esempio, se stai progettando un corso online, dovrai sviluppare dei moduli educativi ben strutturati, creare video di alta qualità e fornire materiali di supporto che facilitino l’apprendimento.

È fondamentale investire sulla qualità del prodotto, poiché è questa è alla base della buona riuscita di un prodotto digitale. Ciò significa che devi sempre accertarti che il tuo prodotto sia utile, ben progettato e privo di errori.

Riprendendo l’esempio della creazione di un ebook, questo dovrebbe sempre essere ben scritto, informativo, utile, senza errori. Ma anche un corso online dovrebbe essere visivamente accattivante, con contenuti chiari e facilmente usufruibili da chi lo acquista.

Si tratta solo di esempi, ma i consigli sono gli stessi per tutte le tipologie di prodotto digitale che potresti creare.

Il passaggio successivo è quello di test. Potresti, ad esempio, testare il prodotto con un gruppo ristretto di utenti, così da ottenere un feedback e apportare eventuali miglioramenti.

Sebbene molti sottovalutino questo step, è fondamentale per identificare difetti o possibili miglioramenti, ancor prima del lancio sul mercato. Naturalmente, i tester devono rappresentare parte del tuo pubblico target.

Chiedi feedback dettagliato su vari aspetti del prodotto, come la funzionalità, l’usabilità e l’utilità del contenuto. Utilizza questo feedback per apportare le modifiche necessarie, migliorando ulteriormente la qualità del tuo prodotto prima del lancio ufficiale.

La fase di test è utile per migliorare il prodotto e per fare in modo che sia quanto più aderente possibile alle necessità del tuo pubblico.

Per creare un prodotto digitale potrai utilizzare l’intelligenza artificiale, così da velocizzare il lavoro, senza però rinunciare alla qualità.

In particolare, l’IA ti permette di automatizzare molte delle attività ripetitive e dispendiose in termini di tempo e questo ti permette di concentrarti su aspetti più creativi e strategici, riducendo i tempi di produzione e aumentando la produttività.

Un altro dei vantaggi dell’IA è la capacità di personalizzare i prodotti digitali in base alle esigenze e alle preferenze degli utenti e, in particolare, del tuo pubblico target.

Questo livello di personalizzazione può migliorare significativamente l’esperienza dell’utente e aumentare la soddisfazione e la fidelizzazione dei clienti.

Puoi utilizzare l’intelligenza artificiale anche per l’analisi predittiva, che ti potrà servire per anticipare le tendenze del mercato e le preferenze degli utenti.

L’IA ti permette di analizzare grandi volumi di dati, identificando pattern e prevedendo quali prodotti o funzionalità saranno più richieste.

Inoltre, potrai sfruttare questo strumento per scalare facilmente la produzione di prodotti digitali.

Strategia di marketing

Una volta creato il prodotto digitale, la fase successiva è quella di creare la strategia di marketing. Il marketing è fondamentale per attirare l’attenzione sul tuo prodotto e convertirla in vendite.

La fase di identificazione del pubblico target è essenziale anche per questo. Questo include definire le caratteristiche demografiche, comportamentali e psicografiche dei tuoi potenziali clienti.

Conoscere il tuo pubblico è molto importante, perché ti aiuterà a creare contenuti che riescono a colpire il segno, soprattutto se vengono scelti i canali più efficaci per raggiungerlo.

Bisogna, a questo punto, porre l’attenzione proprio sui canali di marketing, poiché ognuno di essi ha i suoi punti di forza e può essere utilizzato in modo sinergico per massimizzare l’impatto delle tue campagne.

Puoi partire dai social media come Facebook, Instagram, X, TikTok e LinkedIn che sono degli ottimi strumenti da sfruttare per creare consapevolezza e coinvolgere il pubblico.

Puoi usare dei post organici, storie, video e post sponsorizzati e in questo modo ti sarà possibile raggiungere un’ampia audience.

Le campagne adv mirate possono essere particolarmente efficaci se utilizzi delle opzioni di targeting avanzate, che vengono offerte proprio da queste piattaforme.

Anche l’email marketing è metodo efficace per costruire e mantenere una relazione con i tuoi clienti.

Puoi creare una lista di email dei tuoi clienti o potenziali clienti, inviando newsletter regolari, aggiornamenti sui prodotti, offerte speciali e così via.

Personalizza le email in base alle preferenze e al comportamento dei destinatari così da aumentare l’engagement e le conversioni.

Ricorda che è importante creare contenuti informativi e di valore, perché questo può aiutarti a stabilire la tua autorità nel settore in cui operi e a creare un pubblico fedele.

Utilizza anche Google Ads e campagne di adv sui sociel network. Questo ti aiuta a raggiungere il tuo pubblico in maniera più rapida possibile.

Se crei campagne PPC (pay-per-click) mirate puoi indirizzare il tuo traffico verso la tua landing page. Dopo averlo fatto, monitora attentamente le performance delle campagne e ottimizzale per migliorare il ritorno sull’investimento (ROI).

Implementazione

L’implementazione riguarda la vendita effettiva del prodotto digitale e rappresenta la fase finale del processo, ossia quella che può portare al successo del tuo business.

Va da sé che anche questa fase comprende diversi aspetti chiave da gestire con attenzione, per garantire un’esperienza di acquisto ottimale per i tuoi clienti.

L’implementazione richiede la scelta della piattaforma di vendita, la gestione delle transazioni, che rende necessaria la scelta di alcuni metodi di pagamento, la gestione del servizio clienti.

Inoltre, è importante creare anche un’esperienza fluida, che i clienti dimostrano di apprezzare sempre di più, necessaria anche per la fase di fidelizzazione.

Quali sono i prodotti digitali più venduti

Il mercato dei prodotti digitali è dinamico e in rapida crescita, alimentato da innovazioni tecnologiche e cambiamenti nelle abitudini dei consumatori.

I prodotti digitali più venduti riflettono una crescente domanda di apprendimento online, software accessibili, contenuti multimediali, e strumenti di benessere.

Adattarsi a queste tendenze e offrire prodotti che rispondano alle esigenze dei consumatori è essenziale per il successo nel mercato digitale odierno.

In particolare, sono molto ricercati o corsi online e i tutorial. Questo perché l’educazione continua è un tema che è sempre più a cuore agli eventuali clienti.

Potresti creare dei corsi su programmazione, marketing digitale, design e grafica, che sono tra i più venduti.

La pandemia ha accelerato l’adozione dell’apprendimento online, con un numero crescente di persone che cerca di acquisire nuove competenze e conoscenze attraverso piattaforme digitali.

Potresti creare anche degli ebook, che sono molto apprezzati in questo periodo storico. In particolare, lo sono quelli che parlano di argomenti interessanti, come il benessere, il marketing, il business online e molto altro ancora.

Molto interessanti anche i template per presentazioni, grafica per social media e modelli di siti web.

Domande frequenti su dove vendere prodotti digitali

Dove vendere un prodotto digitale?

Quando si deve vendere un prodotto digitale è importante sapere che piattaforme come Amazon, Ebay, Etsy sono da evitare, poiché non ti permettono di monetizzare a dovere. Devi creare un tuo progetto e monetizzare con la vendita diretta di prodotti digitali.


Dove vendere prodotti tecnologici?

Il miglior modo per vendere prodotti tecnologici online è creare un tuo ecommerce con il quale potrai gestire i tuoi guadagni e il tuo business.

Aiuta chi conosci a capire questi argomenti

Accedi alla Masterclass Gratuita

Come crearsi un business di prodotti digitali

Dichiaro di aver letto ed accettato la Privacy Policy