SEO per eCommerce: come monetizzare il tuo negozio

Oggi il mondo degli eCommerce è decisamente molto affollato e solo una valida strategia può fare la differenza.

La mia esperienza mi ha portato a conoscere e approfondire vari aspetti del marketing digitale e, senza dubbio, uno dei più importanti è la SEO per eCommerce.

Ed è per questo che voglio aiutarti a capire come fare SEO per il tuo eCommerce, migliorando la visibilità e aumentando le vendite.

Conoscere le basi della SEO per migliorare il tuo shop online è essenziale, ma ricorda che per implementare strategie efficaci è necessario avere una competenza specifica.

Per questo motivo la figura del consulente SEO per eCommerce è sempre più ricercata, poiché permette di impostare una strategia vincente per ottimizzare al meglio un portale di vendita online.

Fare SEO per eCommerce significa conoscere la rilevanza della ricerca delle parole chiave, dell’ottimizzazione dei contenuti, elementi essenziali per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca.

Ma non basta. Sapere in che modo è possibile settare una strategia efficace aiuta anche a trasformare il modo in cui i clienti interagiscono con il brand che vende online.

Per questo motivo, scopriremo insieme le tecniche e le strategie fondamentali che possono aiutare un eCommerce a raggiungere e mantenere una posizione di rilievo nei risultati di ricerca.

Dall’importanza di una struttura del sito intuitiva e user friendly alla creazione di contenuti ottimizzati per i motori di ricerca: ecco tutti gli elementi che contribuiranno al successo di un eCommerce, al di là della concorrenza.

Vedi anche la guida completa alle piattaforme per eCommerce.

Perché investire nella SEO per un eCommerce

Investire nella SEO per un eCommerce è una scelta da prendere in considerazione se l’obiettivo principale è quello di portare traffico organico sulla piattaforma.

Ricorda sempre che il traffico da paid advertising richiede il pagamento delle ads, mentre un lavoro sull’ottimizzazione porta con sé dei risultati che rimarranno nel tempo e che porteranno traffico a prescindere dalle campagne di advertising attive in un determinato momento.

Ciò ti fa capire che è importante imparare come ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca, lavorando sulle parole chiave, sull’ottimizzazione dei metatag, sui link interni e sulla link building e così via.

Si tratta di aspetti pratici che, a primo acchito, potrebbero apparire ostici da affrontare. Ma sono qui per darti i miei migliori consigli.

Vedi anche: come iniziare con l’eCommerce.

SEO vs paid advertising per eCommerce

Quando si parla di strategie per aumentare le vendite di un eCommerce e per favorirne la visibilità, ci sono due metodi da considerare: da un lato c’è la SEO e dall’altro la pubblicità pay-per-click (PPC).

Vedi anche: Google ADS per eCommerce.

Si tratta, in entrambi i casi, di approcci pensati per attirare traffico ma operano in modi molto diversi tra loro. Per questo è utile un approfondimento per capire quali sono i vantaggi della SEO e confrontarli con quelli del paid advertising.

La SEO si concentra in primis sull’ottimizzazione dell’eCommerce, al fine di migliorarne i risultati organici nei motori di ricerca. Grazie alla ricerca di parole chiave rilevanti per il tuo settore e grazie a tutte le best practice SEO che imparerai nel tempo, potrai creare contenuti rilevanti.

Dovrai contemporaneamente lavorare sul miglioramento della velocità di caricamento delle pagine, sull’uso efficace dei metatag, sulla costruzione di una struttura di sito che sia facile da navigare sia per i tuoi utenti che per i motori di ricerca.

L’obiettivo da perseguire è quello di costruire un’esperienza utente ottimale che i motori di ricerca riconoscano come autorevole e pertinente, portando a un aumento naturale del traffico organico nel tempo.

Dall’altro lato, come detto, abbiamo l’advertising online e, in particolare, la pubblicità PPC. In questo caso, a differenza della SEO che punta sui risultati organici, c’è alla base di tutto un modello a pagamento. Ogni volta che un utente cliccherà su un tuo annuncio tu pagherai.

Questi annunci possono apparire nei risultati di ricerca, sui social media o come banner su vari siti web.

La differenza tra SEO e PPC è che nel primo caso si parla di risultati organici e non a pagamento, mentre nel secondo caso si ha una transazione economica per ottenere clic. La SEO, tuttavia, richiede tempi più lunghi mentre l’advertising a pagamento offre risultati immediati.

Questa soluzione può essere utile se hai la necessità di promuovere prodotti o offerte specifiche, targetizzando un pubblico ben definito in base alle loro ricerche o al loro comportamento online.

Sebbene la SEO possa richiedere più tempo per mostrare risultati rispetto all’advertising PPC, è spesso vista come un investimento a lungo termine.

Una volta che il tuo eCommerce sarò ben ottimizzato, potrà attrarre traffico organico senza il costo continuo degli annunci a pagamento.

Inoltre, i risultati organici tendono a godere di maggiore fiducia da parte degli utenti rispetto agli annunci a pagamento, che spesso vengono percepiti come pilotati. Gli utenti tendono a preferire i risultati che appaiono nei risultati organici, ritenuti più autorevoli e rilevanti.

Combinare SEO e advertising può essere la strategia più efficace, sul breve e lungo periodo.

Ti consiglio di provare a utilizzare la PPC per ottenere visibilità immediata e coprire parole chiave per le quali la competizione è troppo intensa per la sola SEO, mentre lavorerai sulla tua strategia organica a lungo termine, così da costruire la tua autorevolezza e ottenere traffico non a pagamento.

Gli aspetti di una consulenza SEO per eCommerce

La consulenza SEO per eCommerce rappresenta un elemento fondamentale per tutte le attività che vogliono fare successo nel competitivo mercato degli shop online.

Qualsiasi sia il prodotto o il servizio offerto, un consulente SEO specializzato potrà guidare il processo di ottimizzazione dell’eCommerce attraverso una serie di passaggi strategici che puntano a migliorare la visibilità e l’usabilità del sito.

Partiamo, innanzitutto, dall’analisi tecnica del negozio online, che risulta fondamentale perché permette di creare una struttura tecnica molto forte sulla quale costruire le strategie da applicare.

L’analisi prenderà in considerazione diversi aspetti, quali la velocità di caricamento delle pagine, l’adattabilità mobile, l’architettura complessiva del sito. Tutti questi sono fattori che influenzano direttamente sia il ranking SEO sia l’esperienza utente.

La categorizzazione e l’alberatura del sito sono essenziali per garantire una user experience intuitiva e un’efficace indicizzazione da parte dei motori di ricerca. Dare al sito una struttura logica aiuta gli utenti a trovare facilmente ciò che cercano, migliorando i tassi di conversione.

L’analisi dei meta tag fondamentali SEO, come i titoli delle pagine e le descrizioni meta, è altrettanto importante per ottimizzare la visibilità delle pagine nei risultati di ricerca. Si tratta di elementi che devono essere accuratamente studiati per attrarre sia i motori di ricerca sia gli utenti reali.

I contenuti del tuo sito eCommerce devono essere informativi, convincenti e ottimizzati per le parole chiave rilevanti. Questo non solo aiuta a migliorare il posizionamento SEO, ma anche a coinvolgere e convertire i visitatori in clienti.

La link building per eCommerce è un altro aspetto fondamentale e implica la creazione di collegamenti di qualità da siti autorevoli. Tutto questo incide positivamente sul sito linkato, che aumenta l’autorevolezza agli occhi dei motori di ricerca. Inoltre, in questo modo si ha anche la possibilità di portare traffico diretto da siti esterni.

Infine, gli aspetti di marketing e UX sono strettamente connessi al successo di un eCommerce. Migliorare l’esperienza utente (UX) sul sito non solo facilita la navigazione per i potenziali clienti, ma rafforza anche l’efficacia delle tue strategie SEO.

Questi elementi formano la base su cui un consulente SEO per eCommerce può costruire una strategia personalizzata, finalizzata a massimizzare la visibilità online del tuo negozio e a migliorare le performance di vendita.

Entrando nel dettaglio, scopriamo insieme tutti i principali step dell’analisi SEO che un consulente dovrebbe portare avanti.

Analisi tecnica del negozio online

L’analisi tecnica del negozio online è il primo e fondamentale step della consulenza SEO per eCommerce.

In questo caso si punta ad avere un esame approfondito del sito web, a partire dall’analisi della struttura al fine di individuare e risolvere eventuali problemi che potrebbero ostacolare il posizionamento nei motori di ricerca e compromettere l’esperienza utente.

Questa è una fase molto delicata, nella quale si porta avanti una valutazione dettagliata di alcuni aspetti tecnici che vanno a influenzare la visibilità e le performance complessive del sito eCommerce.

Solitamente, un consulente esperto parte dalla valutazione della velocità di caricamento delle pagine. Si tratta di un dettaglio che, a primo acchito, potrebbe apparire superfluo o comunque secondario.

Nulla di più sbagliato, perché tempi di caricamento lenti influiscono negativamente sulla user experience, spazientendo il cliente e aumentando il tasso di abbandono del sito.

Ciò significa che uno dei primi miglioramenti da apportare al proprio eCommerce riguarda l’ottimizzazione della velocità di caricamento e questo si può ottenere in diversi modi: attraverso la compressione delle immagini, la riduzione dei file CSS e JavaScript e l’implementazione di caching.

Se implementato a dovere, tutto questo può avere un impatto significativo sulle prestazioni del sito e sul posizionamento nei motori di ricerca.

Ricorda che è importante anche avere una struttura di sito ben definita e organizzata. In questo modo, si facilita la navigazione degli utenti e l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca.

Per questo motivo, il consulente SEO provvederà a creare URL SEO-friendly, ma è importante anche gestire i redirect, evitare gli errori 404 e i contenuti duplicati.

Inoltre, altra valutazione da fare riguarda l’ottimizzazione per dispositivi mobili, che oggi è diventata quanto mai fondamentale dato che tutti utilizzano gli smartphone anche per fare acquisti in un eCommerce.

Categorizzazione e alberatura del sito

Anche la categorizzazione e l‘alberatura del sito influiscono non solo sulla SEO, ma anche sull’usabilità di un negozio online. In questo caso mi riferisco alla struttura gerarchica e all’organizzazione dei contenuti, che permettono agli utenti di trovare facilmente ciò che cercano.

Ma non finisce qui, perché tutto ciò influenza anche l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca.

Entrando nel dettaglio, è utile sottolineare che la categorizzazione concerne la suddivisione del catalogo di prodotti in categorie e sottocategorie logiche e intuitive.

Queste dovrebbero essere ben definite e pertinenti. Si dovrebbero scegliere in base al tipo di prodotti offerti dal negozio. Una buona pratica è limitare il numero di categorie principali e mantenere una struttura gerarchica chiara per evitare confusione e facilitare la navigazione.

L’alberatura del sito, invece, si riferisce alla rappresentazione visiva di questa struttura gerarchica attraverso l’organizzazione dei link nelle pagine del sito.

Questo include la creazione di menu di navigazione ben strutturati e di breadcrumb che mostrano la posizione dell’utente all’interno del sito.

Se tutto ciò è ben strutturato, si va a migliorare l’esperienza utente, riducendo il tempo necessario per trovare i prodotti desiderati. Ciò facilita senza dubbio il processo di acquisto, perché gli utenti sono più propensi a esplorare un sito che offre una struttura di navigazione chiara e intuitiva.

Analisi dei meta tag fondamentali SEO

L’analisi dei meta tag è un altro step fondamentale nel processo di ottimizzazione di un eCommerce per i motori di ricerca.

I meta tag forniscono informazioni ai motori di ricerca sul contenuto e la struttura delle pagine del sito. Il più importante è il titolo della pagina, che fornisce un’indicazione chiara e concisa del contenuto della pagina.

È essenziale che il titolo sia rilevante, informativo e ottimizzato per le parole chiave pertinenti al contenuto della pagina.

Un titolo ben scritto può aumentare la visibilità del sito nei risultati di ricerca e incoraggiare gli utenti a fare clic sulla pagina.

Allo stesso modo, è fondamentale la meta description che fornisce un riassunto del contenuto della pagina e può influenzare il tasso di clic quando viene visualizzata nei risultati di ricerca.

Anche se non è un fattore di classifica diretto, una descrizione meta ben scritta e coinvolgente può aumentare l’interesse degli utenti e migliorare il traffico organico.

Infine, il tag meta robots dà delle chiare istruzioni ai motori di ricerca su come trattare una determinata pagina.

I contenuti

A questo punto è il momento di parlare dei contenuti, anch’essi fondamentali in un’indagine SEO per eCommerce.

Del resto, la creazione e l’ottimizzazione di contenuti di alta qualità e rilevanti possono avere un impatto significativo sul posizionamento del sito nei motori di ricerca e sull’esperienza complessiva degli utenti.

La prima cosa che devi sapere è che i contenuti devono essere pertinenti e informativi. Questo significa che devono essere creati per rispondere alle esigenze e alle domande degli utenti, offrendo informazioni utili sui prodotti, sui servizi e sui temi correlati al settore di appartenenza.

La produzione di contenuti che risolvono i problemi e forniscono valore aggiunto aiutano a costruire l’autorevolezza del sito agli occhi dei motori di ricerca e degli utenti.

Si deve procedere a un’ottimizzazione per parole chiave, che deve essere naturale e coerente e mon deve mai sacrificare la qualità o la leggibilità. L’uso appropriato delle parole chiave può aumentare la rilevanza delle pagine del sito nei confronti di determinate query di ricerca e migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca.

La link building per eCommerce

La link building per l’eCmmerce serve per migliorare l’autorevolezza del sito e per aumentare il suo posizionamento nei motori di ricerca.

Un bravo consulente SEO sa come lavorare per ottenere link da siti web rilevanti e autorevoli, così da andare a migliorare la fiducia degli utenti e aumentare il traffico organico verso lo shop online.

Una strategia efficace di link building include la creazione di contenuti di alta qualità, la partecipazione a partnership e la ricerca attiva di opportunità.

Gli aspetti del marketing e UX

Gli aspetti di marketing e user experience (UX) sono altrettanto importanti.

Forniere all’utente un’esperienza ottimale, che significa una navigazione intuitiva, tempi di caricamento veloci e un design accattivante, può aumentare l’engagement degli utenti e ridurre il tasso di abbandono del sito.

Allo stesso tempo, avere una strategia di marketing efficace, che comprende la promozione dei prodotti attraverso social media, email marketing e pubblicità online, può generare traffico qualificato e aumentare le conversioni.

Combinare UX e strategia di marketing mirata può massimizzare il potenziale di vendita e fidelizzazione dei clienti.

SEO per monetizzare un eCommerce: l’importanza delle keyword scelte

Nel panorama dell’eCommerce, la SEO è importante anche per la monetizzazione. Ecco, quindi, che tra le best practice di una strategia SEO efficace, la scelta delle parole chiave riveste un ruolo imprescindibile.

Le parole chiave sono i termini o le frasi che gli utenti digitano nei motori di ricerca quando cercano informazioni, prodotti o servizi online. La scelta accurata delle keyword è essenziale poiché determina quali pagine dell’eCommerce saranno mostrate nei risultati di ricerca quando gli utenti effettuano una ricerca correlata.

Una delle prime fasi nell’ottimizzazione per i motori di ricerca è la ricerca delle keyword, un processo volto a identificare le parole chiave più rilevanti e pertinenti per il tuo settore e per i prodotti o servizi che offri.

Questa ricerca può essere condotta utilizzando strumenti specifici come Google Keyword Planner, SEMrush o Ahrefs, che forniscono informazioni su volume di ricerca, competitività e trend delle keyword.

Una volta individuate le keyword principali, è importante utilizzarle strategicamente all’interno dei contenuti. Puoi utilizzarle nell’ottimizzazione dei titoli delle pagine, delle descrizioni meta, degli URL.

Ricorda sempre che è importante incorporare le keyword in modo naturale e rilevante, così da aiutare i motori di ricerca a comprendere di più sul tuo sito.

Si possono utilizzare anche long-tail keyword, cioè frasi di ricerca più lunghe e specifiche che tendono ad attirare un traffico più mirato e di qualità. Anche se il volume di ricerca per queste keyword può essere inferiore rispetto alle keyword più generiche, sono spesso meno competitive e possono generare tassi di conversione più elevati.

Inoltre, è essenziale monitorare e adattare continuamente la strategia di keyword in base alle tendenze del mercato, ai cambiamenti nell’algoritmo di Google e alle fluttuazioni nella domanda degli utenti.

Attenzione, però, a duplicati e cannibalizzazione. In questo caso è importante evitare di cadere nella trappola del keyword stuffing.

Questa pratica danneggia il posizionamento nei motori di ricerca e può compromettere l’esperienza dell’utente.

L’obiettivo è quello di contenuti originali, di qualità e rilevanti, che rispondano alle domande e alle esigenze degli utenti, utilizzando le keyword in modo naturale e contestuale.

Domande frequenti sulla SEO per eCommerce

Come fare SEO per eCommerce?

Fare SEO per un eCommerce richiede una strategia mirata. Inizia con una ricerca approfondita delle parole chiave, ottimizza i titoli delle pagine e le descrizioni meta, crea contenuti di alta qualità e ottimizza l’esperienza utente. Assicurati anche che il tuo sito sia tecnicamente solido, con una struttura di navigazione chiara e una velocità di caricamento veloce.

Quanto costa la SEO di un sito?

Il costo della SEO di un sito può variare notevolmente in base alla dimensione del progetto, alla complessità del sito e alle esigenze specifiche. Progetti su larga scala possono richiedere investimenti significativi, ma è necessario prendere in considerazione anche la parcella del consulente SEO.

Quali sono le attività SEO per un eCommerce?

Le attività SEO per un eCommerce includono ricerca delle keyword, ottimizzazione del contenuto, ottimizzazione tecnica del sito, link building, gestione delle recensioni e monitoraggio delle metriche di performance. Queste attività sono finalizzate a migliorare la visibilità del sito nei motori di ricerca, aumentare il traffico organico e massimizzare le conversioni in vendite.

Aiuta chi conosci a capire questi argomenti

Accedi alla Masterclass Gratuita

Come guadagnare online vendendo qualsiasi prodotto/servizio esistente….senza averne uno!​
Dichiaro di aver letto ed accettato la Privacy Policy