Trovare clienti online: strumenti e strategie miglior per il tuo business

Trovare clienti online
Trovare clienti online

Trovare clienti online: strumenti e strategie miglior per il tuo business

Facebook
WhatsApp
Telegram

Trovare clienti online significa ingrandire il proprio giro di affari attingendo da un pubblico formato da milioni e milioni di persone che sono potenzialmente interessate alla propria attività.

Una risorsa importantissima, che nessun imprenditore degno di questo nome può trascurare.

Se lo fa, sarò sincero, è destinato ad essere superato dalla concorrenza nel giro di pochissimo tempo.

In questa guida voglio spiegarti come acquisire nuovi clienti sfruttando gli strumenti, gratuiti e a pagamento, che internet ci mette a disposizione.

Sono tanti, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi: conoscerli e imparare ad usarli è il primo passo verso il successo.

È facile trovare clienti online?

Tutti possono trovare nuovi clienti online, vista la semplicità e (soprattutto) la economicità degli strumenti che internet mette a disposizione.

Rispetto ai vecchi metodi di ricerca dei clienti quelli digitali sono sicuramente più rapidi e meno costosi.

Questo però, attenzione, non significa che non sia necessario studiare come funzionino.

Quello che voglio dire è che nemmeno sul web troverai la bacchetta magica che, una volta agitata, porterà al tuo cospetto migliaia e migliaia di persone intenzionate alle tue proposte (che siano prodotti o servizi).

È una versione distorta di come i servizi per trovare clienti on line funzionino.

Quasi sempre, per raggiungere il tuo scopo, avrai bisogno di utilizzare anche più sistemi contemporaneamente, imparando a tirare fuori il meglio da ognuno.

Non voglio spaventarti, perché sono io stesso a sostenere che cercare clienti su internet è un’operazione alla portata di tutti.

Non voglio, però, nemmeno che tu inizi a pensare che sia tutto automatico e che tutto vada sempre per il meglio.

Grazie a corsi come Online Marketing Per Imprenditori, un supporto che ho realizzato per tutti quelli che hanno un’attività piccola o grande e vogliono usare internet per farla crescere, è certamente più facile sfruttare a proprio vantaggio le risorse che la nostra epoca ci mette a disposizione.

Come sempre, però, è necessario prima migliorare la propria formazione e le proprie capacità.

Dove cercare clienti online

Ricollegandomi a quanto detto appena poco sopra, voglio chiarire un secondo aspetto che riguarda il come trovare nuovi clienti online.

In molti si chiedono “dove” cercare, il che probabilmente è il riflesso di una opinione comune, e cioè che su internet esistano dei veri e propri “luoghi” in cui pescare nuovi potenziali clienti.

In realtà, non è esattamente così.

Esistono sicuramente delle piattaforme, come ad esempio i Social Network (ne parleremo tra poco più approfonditamente), che danno accesso ad un vasto pubblico di persone che è possibile filtrare in diversi modi fino a trovare il proprio target di riferimento.

Trovare clienti online

Tuttavia non condivido la visione di queste piattaforme come dei luoghi, seppur digitali, quanto piuttosto come degli strumenti.

È per questo motivo che nel corso di questo articolo vedrai che mi riferirò a queste opzioni come strumenti, proprio perché, a mio avviso, questa definizione riflette l’approccio ingegneristico che uso da sempre e che mi ha permesso di realizzare negli anni delle strategie efficaci e basate su dati esatti.

La domanda non deve quindi essere “dove trovare clienti su internet?”, quanto piuttosto “come trovare clienti online utilizzando questi strumenti?”.

La risposta la troverai nei prossimi paragrafi.

I migliori strumenti per trovare clienti online

Social Network

Senza indugiare oltre, partiamo proprio dai Social Network.

Sono tanti, ognuno con le proprie caratteristiche e peculiarità, a partire dai diversi tipi di pubblico a cui si rivolgono.

Basta una breve analisi per rendersi conto che ogni social ha già a priori un certo target.

Cambia l’età, ad esempio: piattaforme come TikTok hanno utenti in media più giovani rispetto, per dire, a un social storico come Facebook.

Cambia anche il tipo di contenuti offerto, così come anche il modo in cui viene offerto.

Instagram, ad esempio, punta su immagini e video molto brevi, con una durata quasi sempre inferiore al minuto. Viene quindi usato per condividere contenuti “leggeri”, spesso personali.

YouTube, al contrario, ruota attorno ai video di una certa durata. Vengono pubblicate anche clip brevi, certo, ma basti pensare che sotto una certa durata questi filmati non possono essere nemmeno monetizzati per rendersi conto che l’obiettivo principale è un altro, e cioè offrire delle risorse per un intrattenimento più duraturo o che insegnino o mostrino come fare qualcosa.

Capire queste differenze può sembrare una perdita di tempo, ma non lo è affatto.

Al pari di un artigiano che sa sempre quale attrezzo usare, chi vuole acquisire nuovi clienti online deve sapere di volta in volta che strumento è più utile al suo scopo.

E così, se voglio promuovere un sito che vende abbigliamento per giovani e giovanissimi, molto probabilmente mi conviene cercare clienti su Instagram o TikTok.

Se invece offro servizi di consulenza fiscale, YouTube e Facebook possono essere una base di partenza migliore.

Advertising sui Social Network

Come si usano i Social Network per ampliare il proprio giro di affari?

Ci sono due sistemi principali per farlo.

Il primo, che definirei organico, è quello che consapevolmente o meno usano già moltissime attività (anche piccolissime), soprattutto perché ha un costo pari a 0.

Si tratta di costruire la propria identità social, creando un account, una pagina o un canale che abbia per soggetto il proprio business.

Questo punto di riferimento online è già una buona base di partenza. Permette, attraverso la creazione di nuovi contenuti, di raggiungere un certo numero di persone e di mostrare loro offerte, prodotti e servizi.

È, però, un sistema difficile da usare in maniera sistematica. Non è possibile avere previsioni esatte sul numero di interazioni, né esistono delle leggi precise che ci dicano che caratteristiche un contenuto debba avere per diventare “virale” sul social e aumentare quindi la propria visibilità.

Per questo viene affiancato da uno strumento che offre possibilità di controllo maggiori, e cioè l’advertising, ovvero pubblicizzare la propria attività sui social sfruttando degli annunci a pagamento.

Trovare clienti online

I Social Network offrono servizi di advertising molto interessanti, perché è possibile agire su molti parametri per massimizzarne al meglio l’efficacia.

È possibile scegliere il range di età del target a cui mostrare l’annuncio, il sesso, ma anche tante altri piccoli fattori (interessi, posizione geografica) che rendono gli annunci tremendamente efficaci.

Non a caso è un sistema di advertising che, se usato bene, porta ad un ROI (Ritorno sull’Investimento) molto elevato.

Vuol dire che spendendo una certa cifra in annunci, è possibile ottenere un guadagno molto superiore alla cifra investita grazie all’acquisizione di nuovi clienti che ci hanno conosciuto proprio grazie quell’annuncio.

Anche in questo caso c’è da studiare alcune dinamiche e fare tentativi sul campo: tutte cose che vengono ampiamente trattate nel corso Online Marketing Per Imprenditori, con alcune lezioni focalizzate proprio sulle campagne pubblicitarie social.

Google Advertising

Anche Google mette a disposizione degli imprenditori un sistema di Advertising simile a quello offerto dai Social Network.

In questo caso la dinamica è leggermente diversa, poiché l’algoritmo utilizzato trova clienti online andando a pescare soprattutto tra chi è già interessato ad un determinato prodotto o servizio.

Lo fa attraverso le keyword, o parole chiave, immesse nel motore di ricerca.

Ogni giorno vengono fatte, solo in Italia, miliardi di ricerche su internet.

Molte di queste riflettono un interesse verso un qualcosa, materiale o immateriale, che si vuole acquistare.

Un nuovo smartphone, ad esempio, o la consulenza di un professionista di un determinato settore (un avvocato, un medico, etc…)

I risultati di queste ricerche vengono mostrati da Google su delle pagine chiamata SERP (Search Engine Results Pages, ovvero “pagine dei risultati del motore di ricerca) e in esse ordinati in basi ad alcuni criteri.

Va da sé che chi è nelle prime posizioni ottiene anche il maggior numero di interazioni.

Google offre la possibilità, pagando, di inserire proprio nelle prime posizioni il proprio annuncio.

L’efficacia di questo sistema di sponsorizzazione è data soprattutto dal fatto che chi vede l’inserzione si stava già interessando all’argomento.

Si crea quindi una campagna pubblicitaria che, con una certa precisione, sarà rivolta ad un pubblico che ha già un certo interesse verso il soggetto della campagna.

Tantissime aziende trovano nuovi clienti online in questo modo.

Ti basta fare una ricerca su Google per notare come, quasi sempre, i primi risultati siano proprio del tipo “Annuncio“.

Sito Internet e Blog SEO

È possibile scalare posizioni nella SERP anche senza sborsare un centesimo, ma solo attraverso la qualità dei propri contenuti.

È una soluzione sicuramente più difficile e che richiede più tempo, ma non per questo meno efficace.

Il sistema migliore per farlo è usare gli strumenti SEO, ovvero delle soluzioni che permettono di creare dei contenuti molto apprezzati dal motore di ricerca, che quindi li metterà nelle prime posizioni.

È difficile farlo con il solo sito internet (che comunque deve esserci), più facile se a questo si abbina un Blog SEO.

Trovare clienti online

Il blog SEO, una sorta di sottoinsieme del sito principale, è uno spazio dove creare contenuti appetibili (utilizzando, ad esempio, keyword molto cercate) e ottimizzati per i motori di ricerca.

È possibile realizzarli da sé o affidarsi a dei professionisti esterni, i copywriters.

Sviluppando la giusta strategia e posizionando i propri contenuti in posizioni chiave, è possibile aumentare in maniera organica il traffico verso il proprio sito e acquisire clienti online con più facilità.

Consigli per trovare clienti online

A prescindere dallo strumento, o meglio, dagli strumenti scelti per trovare clienti online, ci sono alcuni consigli generali che voglio darti.

Il primo è di avere sin da subito delle idee ben precise, e quindi di investire del tempo nella ricerca del tuo target ideale.

Come abbiamo visto, ci sono diversi sistemi per trovare nuovi clienti online gratis, ma molti altri sono invece a pagamento.

Quello che tu andrai a fare è un investimento e, come tutti gli investimenti, deve essere preceduto da una fase di studio.

Il classico errore del principiante è bruciare tutto il proprio budget all’inizio, lanciandosi in tante campagne senza capo né coda che non sortiscono nessun effetto se non l’azzeramento delle proprie risorse.

Prima ancora di cercare clienti, capisci chi sono questi clienti e a che “nicchia” appartengono.

È un termine che ricorre molto in questo ambiente e indica quel gruppo di persone il cui identikit coincide appieno con quello di un tuo potenziale cliente.

La nicchia degli amanti della pesca, ad esempio, dei fotografi, dei giovani che amano un determinato tipo di abbigliamento.

Non sempre trovare una nicchia in cui inserirsi è semplice, vista anche l’elevata concorrenza, ma è un lavoro che fatto subito.

Senza aver fatto questo non puoi sviluppare un piano d’azione efficace.

Al contrario, se avrai ben chiaro a chi ti stai rivolgendo, potrai creare delle campagne efficaci ed evitare di sprecare soldi in strade che non portano a nulla.

Devi conoscere il tuo pubblico a plasmare la tua offerta in base ad esso.

Puoi sfruttare tanti altri sistemi piccoli e grandi, come ad esempio le collaborazioni con realtà già attive nel settore, o personaggi che godono di una certa fama.

Puoi usare un certo linguaggio che sia coinvolgente per quel tipo di pubblico (non solo verbale, ma anche con immagini e contenuti capaci di creare un certo engagement).

Puoi sfruttare a tuo vantaggio particolari occasioni o periodi dell’anno in cui sai che l’interesse verso un prodotto è maggiore, creando ad esempio delle offerte particolarmente convenienti.

Devi sapere quali fili muoverli, e quando farlo.

Un corso come Online Marketing Per Imprenditori ha il vantaggio di mostrarti come muovere i primi passi con cognizione di causa, imparando sia ad usare gli strumenti necessari, sia ad acquisire la mentalità giusta per gestire tutte queste strategie digitali.

Conclusioni

Abbiamo parlato di come trovare clienti su internet per rafforzare il proprio business, e lo abbiamo fatto soffermandoci soprattutto sugli strumenti e le strategie che abbiamo oggi a disposizione.

Sono un’ottima base di partenza: a qualcuno potrà sembrare strano, ma da questo punto di vista fare l’imprenditore oggi è più facile che in passato.

Certo, si sono tutti i problemi legati ad una burocrazia non molto amica, ma non è assolutamente una giustificazione per arrendersi.

La grande fortuna che abbiamo è avere la possibilità di creare una realtà di successo grazie alle potenzialità infinite del marketing online.

Sta a noi saperle sfruttare.