Come aumentare visualizzazioni su YouTube: trucchi e consigli

Tutti quelli che hanno un canale cercano il modo di aumentare le visualizzazioni su YouTube.

Non è facile, soprattutto all’inizio quando non si ha ancora a disposizione una community su cui fare affidamento.

Spesso per decollare sono necessari mesi, addirittura anni.

Non è raro che in questo lasso di tempo i propri video continuino ad avere poche centinaia di visualizzazioni.

Esistono però dei modi per velocizzare questo processo.

Sono strategie che ho raccolto nel mio nuovo corso YouTube Marketing per Imprenditori, e di cui voglio proportene alcune in questa breve guida.

Come aumentare le visualizzazioni su YouTube (in sintesi)

  • Segui i trend
  • Ottimizza i tuoi video (keyword e meta dati)
  • Cura l’immagine di anteprima
  • Crea video accattivanti
  • “Coltiva” la tua community
  • Promuovi altri video nelle schede
  • Promuovi i tuoi video anche fuori YouTube
  • Crea collaborazioni
  • Lavora sulla crescita del brand
  • Comprare visualizzazioni su YouTube: conviene?

Segui i trend

Seguire i trend aumenta visualizzazioni YouTube in modo considerevole.

Lo so, molti sono restii a farlo, soprattutto perché non amano l’idea di “seguire la massa”.

Lascia che ti dica una cose.

Puoi seguire un trend senza dover copiare niente e nessuno: anzi, è un buon modo per mettere alla prova la tua originalità con un contenuto già realizzato da molti.

E inoltre, non c’è nulla di male a sfruttare le mode del momento per raggiungere un pubblico più grande.

aumentare visualizzazioni su youtube trend

Quando facciamo un’analisi di mercato, in fondo, non stiamo facendo la stessa cosa?

Non perdere l’occasione: ogni volta che ne hai la possibilità, crea contenuti simili a quelli in tendenza.

Il numero di visualizzazioni dei tuoi video ne gioverà tantissimo.

Ottimizza i tuoi video (keyword e meta dati)

Non bisogna mai dimenticare che YouTube è prima di ogni altra cosa un motore di ricerca.

Certo, i risultati che mostra nella sua SERP sono video presenti sulla piattaforma e non link che rimandano ad altre pagine web, ma il nocciolo della questione resta sempre lo stesso.

Per rispondere alla ricerca degli utenti con dei risultati attinenti sfrutta un motore SEO, proprio come fa Google.

E proprio come faresti con Google per posizionare al meglio le tue pagine e ricevere più traffico, allo stesso modo per aumentare le visualizzazioni su YouTube devi ottimizzare i contenuti che pubblichi.

Un’ottimizzazione che parte dal titolo, elemento importantissimo sia per la persona che deve scegliere tra i diversi video qual è il più interessante, sia per l’algoritmo utilizzato da YouTube.

Non dimenticare di inserire le giuste parole chiave, sia nel titolo che nella descrizione, ma senza esagerare.

Titoli troppo lunghi e descrizioni riempite di keyword non sono ben viste dalla piattaforma.

Sfrutta anche i tag e le categorie per indicizzare al meglio ciò che pubblichi e finire tra i primi risultati per le ricerche attinenti.

Cura l’immagine di anteprima

Abbiamo appena visto quanto il titolo sia importante per un video: è uno dei due elementi chiave che indirizzano la scelta dell’utente.

Il secondo è l’immagine di anteprima.

Chi fa YouTube marketing lo sa benissimo: questa immagine, anche chiamata thumbnail, se usata bene permette di catturare l’attenzione dell’utente nella SERP, di distinguersi dalla concorrenza e di ottenere visualizzazioni su YouTube in maniera totalmente gratuita.

Quando pubblichi un video hai la possibilità di sfruttare un sistema integrato nella piattaforma che genera in automatico un’immagine di anteprima prendendo uno dei frame della clip.

Ti sconsiglio assolutamente di farlo.

Ne verrebbe fuori una thumbnail anonima e per niente comunicativa.

Al contrario, devi fare in modo che la tua anteprima parli all’utente, sfruttandola per includere messaggi accattivanti che hai dovuto lasciar fuori dal titolo.

Le immagini che gli utenti preferiscono sono quelle con soggetti e scritte ben visibili, sfruttando magari un forte contrasto tra i colori della varie parti.

Anche i volti in primo piano sono perfetti, soprattutto se il tuo è un canale di personal branding (basato sulla persona).

Dal punto di vista tecnico YouTube ha limiti facili da soddisfare.

Accetta i principali formati di immagine, purché abbiano un rapporto 16:9 (altrimenti l’immagine risulterà tagliata), una dimensione massima di 2 MB e risoluzione HD (1280 x 720 pixel).

Crea video accattivanti

Più facile a dirsi che a farsi, starai pensando.

Cos’è che rende un video accattivante?

Se è vero che non esiste una formula magica per creare un video che stupisca gli utenti e faccia milioni di visualizzazioni, è altrettanto vero che esistono delle linee guida per pubblicare contenuti che hanno la potenzialità di incuriosire il pubblico.

E proprio dal pubblico deve partire la tua analisi.

A chi mi sto rivolgendo? Cosa cerca chi dovrebbe diventare un mio iscritto? Cosa ho da offrirgli io?

Studia la nicchia in cui vuoi inserirti e concentrati sulle possibilità che puoi sfruttare.

Mancano tutorial per un determinato argomento?

Sii il primo a farli.

Ci sono risorse disponibili, ma sono tutte in lingua inglese?

Creane la versione italiana: molti degli utenti di YouTube Italia guardano esclusivamente contenuti nella loro lingua madre.

Soprattutto, sperimenta.

Solo con le prove sul campo saprai cosa è e cosa non è accattivante per il tuo pubblico.

“Coltiva” la tua community

C’è una cosa che distingue YouTube dalle altre piattaforme di streaming: l’aspetto social.

Su questo sito non puoi semplicemente pubblicare video, ma anche interagire con gli utenti che li guardano attraverso i commenti, o usando i post e i sondaggi che puoi pubblicare sul canale.

È importante che tu lo faccia, soprattutto con i tuoi iscritti.

Per molti un canale non è solo un account che pubblica contenuti, ma un vero e proprio punto di riferimento.

Soprattutto se ti inserisci in una nicchia non molto popolare, è facile fare in modo che la tua community sia estremamente fedele ed appassionata a quello che fai.

È un vantaggio enorme perché otterrai tantissima pubblicità gratuita.

Passaparola, condivisioni sui social, interazioni: tutte risorse preziose per la crescita del tuo canale.

Per curare la community puoi usare anche social esterni a YouTube, come Facebook e Instagram, grazie a profili di cui puoi inserire il link nella descrizione del tuo canale.

Promuovi altri video nelle schede

Uno dei trucchi per aumentare visualizzazioni YouTube che più preferisco è utilizzare le CTA, Call to Action.

Se fai un giro sul mio canale noterai che le utilizzo praticamente in ogni video.

Cosa sono?

Forse non sai che YouTube permette di inserire dei veri e propri pulsanti che, se cliccati dall’utente, compiono una determinata azione (Call to Action, appunto).

Possono aprire un video simile, una playlist, o anche un sito web esterno a YouTube (purché rispetto il regolamento, quindi fai attenzione).

Nel caso di YouTube prendono il nome di schede: sono dei rettangoli in sovraimpressione, quasi sempre inseriti nei secondi finali del video, ma che possono essere posizionati anche in punti centrali della clip.

Sono perfette nel caso in cui hai realizzato più video su un argomento (o un video in più parti), così da evitare che a fine riproduzione l’utente abbandoni il tuo canale, ma che anzi venga guidato nella riproduzione dei capitoli successivi.

Promuovi i tuoi video anche fuori YouTube

Abbiamo parlato di quanto sia importante ottimizzare i video per scalare la SERP di YouTube.

Devi sapere, però, che non tutte le visualizzazioni che ricevi arrivano direttamente dalle ricerche degli utenti o dal traffico interno alla piattaforma.

Puoi ottenere visualizzazioni anche pubblicando video su siti esterni.

Mi riferisco ovviamente ai social network, sui quali ti consiglio di condividere ogni volta i contenuti del tuo canale, ma anche al traffico proveniente da blog e pagine web.

aumentare visualizzazioni su youtube condivisioni social

Se hai realizzato un video interessante ci sarà sicuramente qualcuno che vorrà integrarlo in un post sul suo sito web.

Per questo è importante abilitare l’incorporazione dei video: così facendo gli utenti hanno subito il codice HTML pronto quando cliccano sul tasto “Condividi”.

Un altro canale dove diffondere i tuoi video è quello rappresentato dalle email.

Con l’email marketing puoi creare una lista di contatti a cui inviare i link dei contenuti che pubblichi, ovviamente integrandoli all’interno di un copy efficace che sappia incuriosirli.

Crea collaborazioni

L’unione fa la forza, dice un vecchio proverbio.

Se utilizzi spesso YouTube avrai notato come anche gli youtuber più popolari siano protagonisti di collaborazioni con altri canali.

È un modo intelligente di far incontrare due community, ottenendo reciprocamente nuove visualizzazioni e nuovi iscritti.

Le collaborazioni migliori sono quelle tra canali che hanno qualcosa in comune, anche se appartenenti a due nicchie diverse.

Anche se hai un canale piccolo, non essere timido e cerca collaborazioni con chi potrebbe farti crescere.

Se hai pubblicato video di buona qualità, sicuramente troverai qualcuno interessato.

Lavora sulla crescita del brand

Negli anni YouTube è diventato un ambiente sempre più “professionale”, e insieme alla piattaforma lo sono diventati anche i canali che la popolano.

Molti di questi, soprattutto i più importanti, sono dei veri e propri brand.

Per fare visualizzazioni su YouTube devi lavorare anche tu sulla crescita del tuo brand.

Non farti spaventare, è più semplice di quanto possa sembrare.

Inizia dalle piccole cose: un nome, uno slogan, ma soprattutto un logo che aiuti ad identificare a colpo d’occhio i tuoi contenuti.

YouTube permette di aggiungere anche una filigrana ai video, così da avere una firma digitale che li identifichi come tuoi anche se ripubblicati da altri canali o su altri siti (capita spessissimo).

Lavorare sul brand significa anche investire sulla qualità dei propri contenuti.

Migliorane l’aspetto grafica, qualità del video e del suono, ma anche la sceneggiatura.

Se non ti piace un taglio, se in un frangente hai esitato troppo o hai pronunciato male una parola, non passare oltre.

Correggi, cerca di essere perfetto (nei limiti del possibile) e il tuo brand ne guadagnerà tantissimo.

Comprare visualizzazioni su YouTube: conviene?

C’è un sistema rapido per avere tante visualizzazioni su YouTube: comprarle.

Te lo consiglio? Assolutamente no.

È una soluzione fine a se stessa, che costa denaro e che non dà benefici reali al tuo canale.

Poi, se il tuo obiettivo è semplicemente vantarti in giro delle migliaia di views che ricevono i tuoi video, fai pure.

Se invece ti interessa realmente crescere sulla piattaforma, così da migliorare le tue possibilità di guadagno, c’è un altro sistema che ti permette di ottenere visibilità pagando.

Sono le YouTube ADS, una soluzione decisamente migliore di qualsiasi bot o sito che vende visualizzazioni.

Innanzitutto, sono un sistema sicuro.

Al contrario dei bot, che non sono consentiti dal regolamento di YouTube e che possono portare anche ad un ban permanente del canale qualora ne venga scoperto l’utilizzo (e credimi, viene scoperto quasi sempre), le YouTube ADS sono un metodo di promozione che è la piattaforma stessa a mettere a disposizione degli utenti.

Sono sicure al 100% e permettono di ottenere interazioni di qualità con i propri contenuti.

Quando parlo di interazioni di qualità mi riferisco al fatto che provengono da account reali e realmente interessati ai tuoi video, e che ti hanno conosciuto attraverso gli annunci.

Non a caso le ADS sono uno dei sistemi migliori anche per aumentare gli iscritti su YouTube.

Permettono di raggiungere moltissime persone in poco tempo, e se usate bene di trasformare parte di esse in iscritti al canale.

Rispetto alle pubblicità su altri Social , su YouTube il costo è mediamente più basso e il ROI più elevato, vista la minore concorrenza.

Conclusioni

I sistemi per aumentare visualizzazioni su YouTube non sono poi così difficili da mettere in pratica.

Ricordati che questa piattaforma premia tantissimo l’impegno e la costanza, e che da un momento all’altro è in grado di aumentare a dismisura la popolarità di un canale.

Se indovini il contenuto giusto e punti molto sulla qualità, prima o poi l’algoritmo farà il suo dovere e inizierà a suggerirti agli utenti, permettendoti di ottenere migliaia di nuove visualizzazioni.

Non sottovalutare la loro importanza: come spiego nel corso YouTube Marketing per Imprenditori, se sfruttate bene sono una miniera d’oro.

Lo stanno già facendo migliaia di aziende e professionisti che hanno trovato in YouTube il social del futuro.

E tu, cosa aspetti?

Domande frequenti su come aumentare visualizzazioni su YouTube

Come fare tantissime visualizzazioni su YouTube?

Per fare molte visualizzazioni su YouTube devi curare i video e il canale, proponendo contenuti di qualità e interagendo con la tua community. Per ottenere un aumento delle views in poco tempo, puoi provare ad inserirti tra i trend del momento o a sfruttare il sistema di pubblicità messo a disposizione da YouTube.

Quanto ti pagano per le visualizzazioni su YouTube?

YouTube non ha una tariffa fissa che corrisponde ai content creator. Un video su questa piattaforma, per ogni 1000 visualizzazioni, può generare un compenso che va da poche decine di centesimi a più di qualche euro. Ad influire molto sono il tipo di video e la categoria a cui appartiene, oltre all’analisi degli spettatori.

Perché si abbassano le visualizzazioni su YouTube?

Molto spesso le visualizzazioni si abbassano perché i video che pubblichi non vengono più mostrati agli utenti e non riescono a posizionarsi bene nella SERP di YouTube. Per questo è indispensabile spingere gli utenti ad iscriversi al canale e ad attivare le notifiche, così che i tuoi contenuti riescano sempre a raggiungerli.

Aiuta chi conosci a capire questi argomenti

Accedi alla Sessione Interattiva

Come guadagnare online vendendo qualsiasi prodotto/servizio esistente….senza averne uno!​
Dichiaro di aver letto ed accettato la Privacy Policy