Migliori piattaforme e software di email marketing (aggiornata 2022)

Abbiamo a disposizione per fare email marketing piattaforme estremamente avanzate, dotate automatismi in grado di semplificare enormemente il lavoro del marketer e che si integrano perfettamente con i servizi di terze parti (WordPress, PayPal, Facebook, etc…).

Negli ultimi anni il numero dei programmi per gestire le campagne di email marketing è aumentato esponenzialmente, rendendo difficile scegliere quale sia il più adatto alle proprie esigenze.

Ho qui raccolto e analizzato le piattaforme più interessanti del momento, evidenziando di ognuna i pregi, i difetti e i motivi per cui dovresti prenderla in considerazione.

La scelta della piattaforma email marketing è uno dei primi passi da fare per entrare nel mondo del business.

Se sei a digiuno sull’argomento, ti rimando alla mia guida sull’email marketing, pensata per spiegare in modo sintetico ed efficace questo potente sistema di promozione e relazione con i clienti.

Di email marketing si parla ampiamente anche nel mio nuovo corso Online Marketing Per Imprenditori, che partendo dalle basi permette a tutti di apprendere i segreti per avere un’attività di successo online.

Le migliori piattaforme di email marketing (in sintesi)

  • ConvertKit
  • GetResponse
  • Active Campaign
  • AWeber
  • Sendinblue
  • Infusionsoft
  • Mailup
  • Mailchimp

Le migliori piattaforme e software di email marketing (recensione completa)

Vediamo ora, nel dettaglio, le recensioni e le caratteristiche delle singole piattaforme e servizi di email marketing.

ConvertKit

Il primo servizio di cui voglio parlarti è ConvertKit, una piattaforma adatta soprattutto ai piccoli business e ai professionisti che cercano uno strumento snello e non troppo costoso per gestire le proprie campagne.

ConvertKit si propone come un email planner per blogger e creator, e in effetti è proprio questo il suo habitat naturale.

Offre la possibilità di creare un numero illimitato di landing pages, rivelandosi particolarmente adatto alla creazione di pagine di vendita.

Non a caso oltre 400.000 persone l’hanno scelto per vendere i propri prodotti o servizi, soprattutto se si tratta di corsi e materiale informativo.

Il piano gratuito, caratteristica più unica che rara, non ha un tetto massimo di mail inviabili (a differenza, come vedremo, di molte altre piattaforme).

Quelli a pagamento, che partono da 9$ al mese, aggiungono funzioni aggiuntive tra cui l’integrazione con servizi di terze parti.

Il difetto principale di ConvertKit è proprio questo: ha tutti gli strumenti essenziali, ma non offre particolari tool e “comodità” per campagne più avanzate.

Che sia destinato soprattutto ai piccoli seller lo si capisce anche dal limite di 300 contatti, presente sia nel piano gratuito che in quelli a pagamento.

È disponibile un periodo di prova di 14 giorni.

Vai al sito.

GetResponse

GetResponse è senza dubbio uno dei tool più usati del momento, forte anche di un’esperienza ventennale nel settore.

Il suo punto di forza è la completezza: tanti strumenti a disposizione dell’utente, tanti servizi che godono di un’integrazione nativa (tra cui Shopify e Prestashop).

Ottimo è anche l’editor, che oltre ad un potente sistema Drag&Drop comodissimo per i principianti, può contare anche su una galleria di immagini gratuite che tolgono all’utente l’onere di cercare contenuti di libero utilizzo.

email marketing Get Response

GetResponse ha tutto quello di cui ha bisogno un marketer professionista: oltre alle email permette di gestire anche l’SMS Marketing, di creare ads per Google e Facebook, di costruire landing pages e interi siti web.

Uno strumento professionale, caratteristica questa che si riflette anche sul costo non proprio concorrenziale.

I piani di livello più alto sono, in media, più costosi rispetto alle alternative simili della concorrenza, soprattutto se il numero di contatti da gestire è elevato (sopra i 2500).

Il piano Basic parte da 13,12 euro al mese (per 1000 contatti); quello gratuito permette di avere fino a 500 contatti, ma non ha molti strumenti integrati.

Vai al sito.

Active Campaign

Active Campaign è una piattaforma professionale che mette sul piatto una quantità enorme di strumenti pensati per semplificare la vita del marketer.

Ti do qualche numero: ha più di 500 sistemi di automazione, più di 870 integrazioni con servizi di terze parti, più di 150 template utilizzabili sin da subito.

Difficile, praticamente impossibile fare di meglio.

Non a caso all’estero gode di una popolarità enorme, che l’ha portata ad essere lo strumento preferito da più di 150.000 aziende.

Tutto quello che puoi pensare di fare nell’ambito marketing, Active Campaign lo fa.

Mail, SMS, test A/B, landing pages, live chat, CMR, sistemi di pagamento di ogni tipo.

L’unico limite è la fantasia, cosa che, in un certo senso, è un po’ anche uno dei pochi difetti della piattaforma.

Non è difficile da utilizzare, ma è innegabile che per riuscire a sfruttare al meglio tutti i tool di cui è dotata è necessario fare un bel po’ di esperienza.

Visti anche i costi più alti rispetto alla concorrenza, mi sentirei di consigliarla a un target professionale, con budget e competenza maggiori rispetto ad un principiante.

Non è previsto un piano gratuito.

Quello più economico, il Lite, parte da 9$ al mese fino a 500 contatti.

È comunque disponibile un periodo di prova gratuito di 14 giorni.

Vai al sito.

AWeber

AWeber è uno delle piattaforme di mail marketing che più preferisco.

Un’alternativa moderna e dinamica, con una buona suite di strumenti e una buona semplicità di utilizzo, anche se in qualche caso pecca di un po’ di macchinosità in certe operazioni.

Si fa perdonare, però, per una feature unica: template intelligenti, basati sull’ intelligenza artificiale, e un “autopilot” che permette di creare in pochissimo tempo mail di benvenuto, di conferma, e simili.

Altro aspetto interessante di AWeber è il numero di servizi integrato, notevole per un servizio di questa fascia di prezzo.

Permette di collegare le tue campagne a Facebook, Shopify, Etsy, WordPress, a sistemi di pagamento come PayPal e a molto altro ancora.

Ottimo il monitoraggio delle campagne, che può avvenire anche da mobile grazie alle app dedicate che, però, non possono essere usate per creare nuove mail.

Il piano gratuito permette di inserire fino a 500 contatti.

Quello Pro, a pagamento, parte da 16,15$ al mese e aumenta in base al numero di contatti.

Vai al sito.

Sendinblue

Se cerchi una piattaforma email marketing gratis, Sendinblue può essere ciò che fa al caso tuo.

Questo servizio offre un piano totalmente gratuito molto interessante: con questa opzione puoi aggiungere un numero illimitato di contatti e inviare fino a 300 mail al giorno.

I piani a pagamento, invece, partono da 19 al mese (10.000 mail quotidiane), con prezzi che aumentano parallelamente alla quantità di servizi offerti.

In Italia è una soluzione molto apprezzata, perché economica e molto user friendly.

Anche diversi marchi di primo livello si affidano a Sendinblue, fra cui Luis Vuitton e Haribo: in totale conta più di 80.000 clienti.

Tra i punti di forza di questa piattaforma, oltre ai prezzi competitivi, troviamo anche un ottimo editor che integra un intuitivo sistema Drag & Drop, ma che permette di scrivere anche con usando il Text Editor o importando il proprio codice HTML personalizzato.

Altri servizi offerti da Sendinblue sono il sistema di costruzione delle Landing Page il CRM di vendita e la possibilità di integrare chat live.

Si interfaccia nativamente con gli annunci Facebook, ma rispetto ad altre piattaforme email marketing pecca un po’ quanto a integrazione con servizi di terze parti.

Resta comunque un’ottima alternativa, soprattutto considerando il buon piano iniziale gratuito.

Vai al sito.

Infusionsoft

Infusionsoft è un servizio di email marketing proposto da Keap, una società statunitense che ha più di 20 anni di esperienza nel settore (é stata fondata nel 2001).

Si tratta di una delle piattaforme più avanzate sul mercato, rivolta ad un pubblico consapevole e con la necessità di avere uno strumento all-in-one per gestire la propria presenza online.

Questo si traduce in una grande completezza in termini di tool a disposizione dell’utente (inclusa un’app per mobile), un’assistenza telefonica con linea dedicata, automazioni avanzate e report che permettono di tenere sotto controllo ogni aspetto delle proprie campagne.

Si traduce, però, anche in prezzi piuttosto elevati: il piano Pro parte da $ 129 al mese, quello Max da $ 199 al mese.

Per entrambi il costo aumenta all’aumentare dei contatti di cui si ha bisogno.

È previsto un periodo di prova gratuito di 14 giorni.

Vai al sito.

MailUp

MailUp è una società leader dei servizi di email marketing.

Fondata a Cremona nel 2003, ad oggi conta più di 10.000 clienti nel mondo, figurando tra le più diffuse e apprezzate in Italia.

Può vantare partner del calibro di Giochi Preziosi, Italo e BPER Banca.

Offre un servizio di gestione delle campagne che permette di gestire email, SMS e Messaging Apps.

email marketing Mailup

Ottimo è il suo sistema di creazione delle liste contatti, che offre ampi margini di personalizzazione delle mailing list.

Permette di creare pagine, anche ottimizzate per i dispositivi mobili, per convertire i visitatori in leads ed acquisire facilmente nuovi clienti.

Offre un periodo di prova gratuita di 14 giorni: gli abbonamenti partono da 39 euro al mese.

Un’ottima soluzione Made in Italy, di caratura internazionale e destinata a crescere nei prossimi anni.

Vai al sito.

Mailchimp

Mailchimp si sta ritagliando uno spazio importante tra le piattaforme email, complice anche la sua semplicità d’uso che la rende particolarmente adatta ad essere utilizzata anche dai principianti assoluti.

Tutte le operazioni sono guidate passo passo, a partire dall’importazione dei contatti, che può avvenire via file o copiando e incollando manualmente.

Ottima è la gestione degli stessi, grazie all’utilizzo di tag che permettono di tenere in ordine le proprie liste.

La creazione delle mail può avvenire sia sfruttando uno dei tanti template offerti dalla piattaforma, sia partendo da 0.

In questo caso l’utente può avvalersi di un potente sistema Drag&Drop e di un comodissimo editor delle immagini integrato, che permette di curare ogni aspetto della propria campagna senza mai lasciare il sito.

È possibile gestire i propri progetti anche da smartphone e tablet, grazie all’app mobile dedicata.

Mailchimp si fa notare anche per l’ottima assistenza clienti, disponibile h24 7 giorni su 7.

Questa, però, è prevista solo per i piani a pagamento (a partire da 11 $ al mese).

Il piano gratuito, con un limite di 10mila mail mensili (2000 giornaliere), resta comunque una buona opzione per iniziare.

Vai al sito.

Le piattaforma di email marketing gratis vanno bene?

Sono in molti a chiedermi se i software email marketing gratis vadano bene.

Non è possibile dare una risposta che vada bene per tutti.

Come spesso accade, posso solo dirti che dipende.

Se non hai una lista di contatti molto ampia, e se non hai bisogno di particolari strumenti e integrazioni, i piani gratuiti offerti dalle varie piattaforme sono un’ottima soluzione.

Per ammortizzare i costi iniziali può andar bene affidarsi, almeno in un primo momento, agli abbonamento a costo 0, per poi passare a quelli più completi quando se ne sente la necessità.

C’è poi da dire un’altra cosa.

I piani gratuiti, così come i periodi di prova (le famose trial da 14 giorni), sono utilissime anche per farsi una prima idea del servizio e capire qual è quello che preferiamo e che troviamo più comodo da usare o più adatto alle nostre esigenze.

Il consiglio, comunque, è di investire in un piano a pagamento per dare uno sprint al proprio business.

Quali piattaforme di email marketing sono in italiano?

Non tutti gli email marketing software hanno una versione in italiano.

Lascia che ti dica una cosa: non lasciarti spaventare dalla lingua inglese.

Te lo dico per due motivi: perché nel settore marketing può capitare spesso di avere a che fare con contenuti in lingua inglese (e quindi è praticamente impossibile evitarla), e perché si tratta di un inglese molto basico e tecnico.

Poche parole da memorizzare, pochi comandi standard: impararli è uno sforzo ampiamente ripagato dal maggior numero di tool che puoi usare.

Se preferisci comunque una piattaforma in italiano, tra quelle disponibili nella nostra lingua ci sono: GetResponse, ActiveCampaign, Sendinblue, Mailchimp e Mailup.

I programmi per l’invio di newsletter

Altro grande interrogativo che attanaglia chi inizia a creare campagne di email marketing è se sia meglio una piattaforma online o un programma da scaricare sul proprio pc.

A dire il vero non è che ci siano molte differenze.

I software invio newsletter veri e proprio, quelli che si installano in locale sul proprio computer, sono l’eredità di un’epoca passata, quando via web non era possibile offrire funzioni avanzate, vista la limitatezza dei browser e delle connessioni del tempo.

Non a caso oggi tutti i principali servizi per l’email marketing sono in cloud.

Non devi scaricare nulla, ma semplicemente effettuare l’accesso a questi servizi da qualsiasi dispositivo tu abbia a disposizione in quel momento.

Puoi avere accesso a tutti i tuoi dati e alle tue campagne in ogni momento, ovunque tu ti trova.

Per questo consiglio di optare per una delle nuove piattaforme online, scegliendo tra quelle che abbiamo visto nei precedenti paragrafi.

Ciò non toglie che esistano anche buoni software da usare in locale: tra questi, ti consiglio di dare un’occhiata a SendBlaster, uno dei migliori tool del settore.

Conclusioni

Tutte le aziende di successo fanno ampio ricorso all’email marketing: permette non solo di espandere la propria clientela a un costo contenuto (ha il ROI più elevato tra i vari sistemi promozionali), ma anche di creare un forte legame con chi cliente lo è già.

È una parte fondamentale del funnel di vendita, la strategia alla base di tutti i business, online e non.

Se questi argomenti ti interessano e vuoi fare del digital marketing il tuo lavoro, non posso che consigliarti il mio corso Online Marketing Per Imprenditori.

Come puoi intuire dal nome è un percorso che, attraverso lezioni mirate, introduce al mondo dei business online chiunque voglia fare attività di impresa.

È un settore con potenzialità altissime, con profitti potenzialmente illimitati.

Vedi anche: come fare soldi su internet.

Domande frequenti sulle piattaforme di email marketing

Qual è il miglior servizio di email marketing?

Non esiste il miglior servizio di email marketing in assoluto. Ogni piattaforma ha pro e contro: ce ne sono di economiche con meno funzioni, adatte soprattutto ai principianti, o altre più avanzate (e più costose) che soddisfano le esigenze dei professionisti più esigenti. La scelta va fatta in base alle proprie necessità.
Servizi come AWeber, GetResponse e Active Campaign sono generalmente considerati i più completi e convenienti.

Quale piattaforma è la migliore per principianti?

Se sei un principiante ti consiglio di scegliere una piattaforma facile da utilizzare, non troppo costosa e con una buona assistenza. ConvertKit è tra quelle che meglio rispondono a questi requisiti. Anche altre piattaforme offrono piani gratuiti che sono perfetti per i principianti.

Quanto costa in media una piattaforma di email marketing?

I prezzi delle piattaforme di email marketing sono molto variabili. In genere ogni piattaforma propone diversi tipi di abbonamento, con diversi servizi inclusi e il cui costo mensile varia in base al numero di contatti aggiungibili. In media la tariffa mensile va da circa 10 euro per gli abbonamenti base, fino ad arrivare a diverse centinaia di euro per quelli più completi.

Aiuta chi conosci a capire questi argomenti