Ecommerce trends 2024: mercato e prodotti di tendenza

Il mondo degli ecommerce continua a evolversi rapidamente, spinto da innovazioni tecnologiche, cambiamenti nelle preferenze dei consumatori e da dinamiche di mercato che cambiano in modo repentino.

Approfondire gli ecommerce trends 2024 ti può aiutare a individuare prodotti e mercati che andranno per la maggiore.

Si stanno delineando, infatti, delle nuove tendenze da tenere sotto osservazione e che promettono di trasformare ulteriormente il modo in cui le aziende operano e i consumatori acquistano.

Se desideri avviare un business di successo non puoi prescindere dal conoscerli e dall’avere un’idea precisa di quelli che saranno i trend.

Ricorda, infatti, che assecondare le preferenze dei consumatori e del mercato prima della concorrenza è ciò che può fare la differenza.

Dalla crescente integrazione dell’intelligenza artificiale e del machine learning, che migliorano l’esperienza utente e ottimizzano le operazioni di vendita, all’omnicanalità, le novità sotto la lente d’ingrandimento sono tante.

Sicuramente, se sei qui è perché sei interessato soprattutto al mercato dei prodotti digitali, che hanno una serie di vantaggi che nessun prodotto fisico può garantirti.

Ed è proprio per questo motivo che ho realizzato per te una lezione gratuita per aiutarti a creare un business online per vendere prodotti digitali e per sfruttare l’intelligenza artificiale, così da poter automatizzare quando più possibile processo e vendite e cogliere i frutti del successo.

I trend dell’eCommerce 2024

Ma entriamo nel vivo. Ti farò scoprire quelli che sono i trend dell’eCommerce 2024, così da poterli sfruttare al meglio.

Ricorda sempre che per vendere oggi è necessario creare una user experience che sia quanto più possibile personalizzata ed è per questo che conoscere le tendenze è alla base del processo.

Questo mondo sarà caratterizzato, quest’anno ma anche in quelli futuri, da diverse tendenze innovative che rivoluzioneranno l’esperienza d’acquisto online e le operazioni di aziende e business online.

Nel 2023, ci sono stati acquisti online per 54.2 miliardi di euro, con un importante aumento del 13% su base annua e, per questo 2024, i pronostici sono altrettanto positivi in termini di crescita.

A spingere questa crescita ci saranno l’intelligenza artificiale (IA) e tutto ciò che potrà migliorare la personalizzazione delle esperienze di acquisto andando, al contempo, a ottimizzare molti altri aspetti del percorso di vendita.

Anche i chatbot avanzati e gli assistenti virtuali offriranno un servizio clienti più efficiente e reattivo e tutto questo spingerà sempre più verso gli acquisti online, specialmente in determinati settori.

Vedi anche l’approfondimento sugli eCommerce passivi.


Cosa si vende di più online

Il panorama delle vendite online è estremamente dinamico e, come ti ho detto, è influenzato in primis dai trend di mercato ma anche dalle innovazioni tecnologiche e dalle preferenze dei consumatori.

Naturalmente, ci sono delle categorie di prodotti che, in generale, si vendono di più online e questo perché gli italiani, ma non solo loro, sono più abituati ad acquistarli con un click.

A dire il vero, il periodo della pandemia ha portato tanti nuovi settori alla ribalta, soprattutto tra quelli che prima non venivano presi in considerazione.

Ma proprio questo periodo è stato anche quello che ha dato un nuovo vigore al mercato dei prodotti online, tra corsi, videocorsi, podcast, lezioni e molto altro ancora.

Tra i prodotti che si vendono di più online ci sono, poi, anche tutti quelli del settore tecnologico, come smartphone, laptop, tablet e accessori tecnologici. La costante innovazione in questo settore stimola una domanda elevata.

Molto bene anche il mondo beauty, tra creme, makeup, profumi e il settore abbigliamento e accessori. Dalle grandi marche ai piccoli rivenditori, c’è una vastissima scelta, così come per scarpe, borse e gioielli.

Prendono sempre più piede anche il settore degli integratori e dei prodotti per il benessere personale.

In crescita anche gli eCommerce del settore alimenti e bevande, che prima non avevano molta presa sul pubblico italiano.

Vedi anche le migliori piattaforme eCommerce.

Ecommerce e Intelligenza Artificiale

Quando si parla di eCommerce e di nuovi trend, è impossibile non approfondire la questione intelligenza artificiale.

Del resto, si tratta di un’innovazione che sta prendendo sempre più piede nelle nostre vite e che può essere sfruttata per vendere e massimizzare i profitti, ma anche per offrire un’esperienza utente di un livello superiore.

Non solo. Grazie all’intelligenza artificiale potrai automatizzare il tuo business e questo vale in diversi settori e, in particolare, in quello dei prodotti digitali che sono perfetti per questo tipo di implementazione.

A tal proposito, la ricerca “Artificial Intelligence in E-commerce Market” di Precedence Research stima che il valore dell’IA nell’eCommerce raggiungerà i 22,6 miliardi entro il 2032.

Come detto, le aziende la stanno integrando nel proprio business.

I sistemi di ricerca basati su questa tecnologia prevedono i comportamenti dei clienti, individuando l’andamento della domanda dei prodotti e fornendo report dettagliati.

Ciò permette, ad esempio, di prevedere il volume di vendite, di ridurre il numero di prodotti non venduti e di mantenere un magazzino pronto a soddisfare le richieste degli acquirenti.

La personalizzazione è un altro aspetto fondamentale. Grazie all’analisi dei dati condivisi dai clienti, l’intelligenza artificiale può individuare i gusti e i bisogni degli utenti, migliorando la rilevanza dei contenuti proposti e mantenendo un contatto coerente anche post vendita, tramite newsletter o annunci pubblicitari.

In un settore come quello della vendita di prodotti digitali questo è un aspetto quanto mai fondamentale, ma lo è anche in tanti altri settori eCommerce.

Se vuoi scoprire di più su come sfruttare l’intelligenza artificiale per un eCommerce di prodotti digitali approfitta subito della mia lezione gratuita.

Anche il riconoscimento delle immagini è un’innovazione necessaria per l’esperienza di shopping del cliente. Tramite una foto, l’IA è in grado non solo di proporre articoli simili, ma anche di riconoscere perfettamente l’oggetto inquadrato, fornendo consigli pertinenti su abbinamenti, manutenzione o prezzi.

Gli algoritmi avanzati per le previsioni dei bisogni permettono ai brand di analizzare in anticipo i comportamenti dei clienti, offrendo sconti personalizzati, consigli di acquisto e suggerimenti sui servizi extra.

Infine, i chatbot presenti 24/7 migliorano significativamente il supporto ai clienti e ciò ti permette di offrire un supporto automatizzato in qualsiasi momento, aumentando la fiducia nei confronti del tuo brand.

Sapere di poter richiedere assistenza immediata senza limitazioni di orario spinge il cliente a fidarsi e a rimanere fedele al brand.

Vedi anche: come creare un eCommerce automatizzato.

Ecommerce e sostenibilità

Un altro grande trend da cavalcare in questi anni è quello che concerne eCommerce e sostenibilità.

Devi sempre ricordare che in questo 2024 e negli anni che verranno, quello della sostenibilità sarà un tema caldo, da tenere sempre in considerazione.

Come ti ho detto, le esigenze degli utenti cambiano ed evolvono e questo è un fattore in grado di influenzare non poco tanto le scelte dei consumatori, quanto il dibattito pubblico.

Bisogna, infatti, essere pronti a rispondere alla crescente consapevolezza ambientale tra i consumatori che si traduce in una maggiore responsabilità sociale delle aziende.

Ed è in questo contesto di eCommerce sostenibile che i prodotti digitali rappresentano una componente essenziale.

Questi rispondono alle crescenti esigenze di efficienza e convenienza dei consumatori, ma offrono anche un’alternativa ecologica ai beni fisici.

Ricorda anche che la diffusione di prodotti digitali può anche ridurre l’impatto ambientale associato alla produzione, alla logistica e allo smaltimento dei prodotti.

Ciò accade perché questa tipologia di prodotto elimina la necessità di produzione fisica, di imballaggio e di trasporto, con un significativo abbattimento delle emissioni di CO2 e dei rifiuti.

Ad esempio, la produzione di un eBook evita l’abbattimento degli alberi necessari per la carta, l’uso di inchiostri e prodotti chimici e il trasporto dei libri stampati.

Non solo. I prodotti digitali offrono un accesso immediato e globale, eliminando i tempi di spedizione e le distanze geografiche.

Anche questo riduce le emissioni di gas serra che derivano dal trasporto aereo e terrestre.

Senza contare che la distribuzione digitale può raggiungere un pubblico molto più ampio senza aumentare l’impatto ambientale.

Altro aspetto da prendere in considerazione è che le piattaforme che distribuiscono prodotti digitali possono adottare pratiche sostenibili per ridurre il loro impatto ambientale.

Ciò include l’uso di data center alimentati da energie rinnovabili, l’ottimizzazione dell’efficienza energetica dei server e l’adozione di pratiche di gestione sostenibile dei rifiuti elettronici.

Anche i corsi online e la formazione digitale contribuiscono alla sostenibilità. Si elimina la necessità di materiali fisici e di spostamenti, poiché si può apprendere direttamente a casa propria, attraverso il pc.

Tutto questo aiuta a ridurre significativamente l’impatto ambientale ma non solo.
La digitalizzazione dei prodotti porta avanti anche il concetto di economia circolare, con i beni progettati per essere riutilizzati, condivisi, riparati e riciclati.

UX e piattaforme

L’esperienza utente (UX) è fondamentale per il successo di qualsiasi piattaforma di eCommerce.

Una UX ben progettata non solo migliora la soddisfazione del cliente, ma può anche contribuire a pratiche più sostenibili.

Un design intuitivo e un’interfaccia user-friendly riducono il tempo e le risorse necessarie per completare gli acquisti, migliorando l’efficienza complessiva del processo di shopping online.

Ti ricordo anche che una piattaforma di eCommerce con una navigazione intuitiva consente agli utenti di trovare rapidamente ciò che cercano, riducendo il tempo trascorso online e, quindi, il consumo energetico dei data center.

Ma è necessario anche puntare su un checkout semplificato, perché questo spinge l’utente a completare l’acquisto, andando a evitare carrelli abbandonati.

Questa tip può anche fare leva sulla voglia di acquisto impulsivo, da sfruttare soprattutto quando si vendono dei prodotti digitali che possono essere di immediata fruizione.

Attraverso l’uso di strumenti di analisi per raccogliere feedback sugli utenti ti sarà possibile ottimizzare continuamente l’esperienza di acquisto, portando un notevole vantaggio in termini di profitto.

Anche garantire che le piattaforme d’acquisto siano accessibili a tutti gli utenti, indipendentemente dalle loro capacità, migliora l’esperienza utente e amplia il mercato potenziale.

Per questo motivo, le piattaforme che utilizzano l’intelligenza artificiale per personalizzare l’esperienza utente possono essere utilizzate per suggerire prodotti in base ai gusti e alle esigenze individuali, migliorando la pertinenza delle offerte.

Tutto questo si ripercuote in maniera altamente positiva su quella che è la percezione dell’utente, che avrà maggiore interesse a trasformarsi da contatto a cliente finalizzando un acquisto.

A tal proposito è utile che io ti dica anche che ciò è valido in tutti i settori, da quello dei prodotti digitali a quelli più tradizionali.

Tutto ciò permette alle aziende di creare, distribuire e personalizzare prodotti digitali, rendendo l’eCommerce più dinamico e accessibile che mai.

Come ottimizzare un eCommerce per la vendita

Ottimizzare un eCommerce per la vendita richiede un approccio strategico che integra vari elementi per migliorare l’esperienza del cliente e aumentare le conversioni.

Innanzitutto, la prima cosa che dovrai valutare è che è fondamentale avere un design intuitivo e user-friendly.

Non mi stancherò mai di dirti che la navigazione deve essere semplice e fluida, consentendo agli utenti di trovare facilmente i prodotti desiderati.

Un sito ben strutturato con categorie chiare e una barra di ricerca efficace può fare una grande differenza e ciò vale per tutti i settori, da quello dei prodotti digitali a quello dei prodotti per animali, per citare due esempi.

La velocità del sito è un altro fattore cruciale. I tempi di caricamento rapidi non solo migliorano l’esperienza utente, ma riducono anche i tassi di abbandono del sito.

Utilizzare tecniche di ottimizzazione delle immagini, minimizzazione del codice e una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) può aiutare a mantenere le prestazioni elevate.

Un’altra componente fondamentale è la personalizzazione. Su questo aspetto potrai sfruttare l’intelligenza artificiale che ti aiuterà ad analizzare i dati di navigazione e acquisto dei clienti per offrire raccomandazioni personalizzate.

Questo non solo aumenta le possibilità di vendita, ma crea anche un’esperienza d’acquisto più coinvolgente e rilevante per l’utente.

La qualità delle descrizioni dei contenuti ti aiuta a convincere i visitatori a effettuare un acquisto.

Il processo di checkout deve essere il più semplice e trasparente possibile. Un checkout complicato e lungo può dissuadere i clienti dall’acquisto.

Offrire diverse opzioni di pagamento e garantire la sicurezza delle transazioni sono aspetti che non dovresti mai trascurare.

Investire in strategie di marketing mirato può fare la differenza. Impara come impostare delle campagne pubblicitarie su piattaforme social, e-mail marketing personalizzato e promozioni speciali. così da attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli esistenti.

Il retargeting, in particolare, può aiutarti a recuperare i carrelli abbandonati e convincere i clienti indecisi a completare l’acquisto.

L’analisi continua dei dati è fondamentale per ottimizzare un eCommerce. Monitora le metriche come il tasso di conversione, il valore medio degli ordini e i tassi di abbandono del carrello, per identificare aree di miglioramento e implementare cambiamenti basati su dati concreti.

Offri un servizio clienti eccellente è indispensabile. Puoi implementare tutte le risorse che ti dà l’intelligenza artificiale per rispondere tempestivamente alle domande e ai problemi dei clienti.

Tutto questo può migliorare significativamente la soddisfazione del cliente e la fidelizzazione.

Scopri questo e molto altro nella mia lezione gratuita per creare un’entrata extra con IA e prodotti digitali.

In sintesi, devi sempre ricordare che ottimizzare un eCommerce per la vendita richiede un approccio integrato che coinvolge design, velocità, personalizzazione, qualità dei contenuti, semplicità del checkout, strategie di marketing mirato, analisi dei dati e un eccellente servizio clienti.

Sono questi gli elementi su cui dovrai lavorare per creare un’esperienza di acquisto online che non solo attira i clienti, ma li trasforma anche in acquirenti fedeli.

Aiuta chi conosci a capire questi argomenti

Accedi alla Masterclass Gratuita

Come guadagnare online vendendo qualsiasi prodotto/servizio esistente….senza averne uno!​
Dichiaro di aver letto ed accettato la Privacy Policy